Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Pancia piatta, cibi che aiutano a raggiungere l’obiettivo velocemente

Il segreto della pancia piatta, della forma fisica in sostanza, passa attraverso un po’ di sana attività fisica abbinata ad una sana alimentazione.

di Daniele Lisi

25 Giugno 2013





Pancia piattaPancia piatta, un obiettivo che è possibile raggiungere abbastanza velocemente senza dover necessariamente fare grossi sacrifici alimentari e senza nemmeno ricorrere a diete particolari, iperproteiche, estreme, squilibrate e via dicendo. Il segreto della pancia piatta, della forma fisica in sostanza, passa attraverso un po’ di sana attività fisica che non va mai trascurata e una sana alimentazione. Bisogna sapere che la massa grassa non deve mai superare il 20% del peso corporeo nell’uomo e il 30% nella donna. Solo avendo ben chiaro questo concetto, è possibile raggiungere l’obiettivo di essere in forma quasi perfetta, forma che oltre tutto non va ricercata solo con l’approssimarsi dell’estate, quando incombe la prova costume, ma tutto l’anno.

Quindi, a parte l’esercizio fisico che deve essere costante anche se in fondo si tratta solo di camminare per 30-40 minuti al giorno, ecco che la forma fisica va ricercata a tavola, facendo le giuste scelte alimentari e senza particolari provazioni. Vi sono alcune categorie di alimenti che non dovrebbero mai mancare in tavola, e in particolare almeno due di quelli appreso citati dovrebbero essere presenti in ogni pasto della giornata.  Vediamo ora di cosa si tratta.

LegumiI legumi, uno dei più preziosi doni della natura, una categoria di alimenti che non dovrebbe mai mancare in tavola, ricchi di proteine, fibre, calcio e ferro, hanno il solo piccolo difetto che non sono ben tollerati da alcuni soggetti in quanto l’alta percentuale di fibre potrebbe scatenare una eccessiva produzione di gas. In tutti i casi, la soluzione per risolvere questo piccolo problema è  a portata di mano in quanto è sufficiente liberarli della pellicola che li ricopre, particolarmente ricca di cellulosa, o di passarli, ed ecco che il problema è bello che risolto.



Mandorle e frutta secca, una volta ritenuta responsabile dell’aumento del colesterolo, è invece un insostituibile alimento in quanto ricca di grassi insaturi e quindi benefici per il cuore, e vitamina E che è poi anche un efficacissimo antiossidante, in grado di contrastare la formazione dei radicali liberi, i responsabili dell’invecchiamento cellulare.
Frutta fresca, verdura e ortaggi a foglia verde, e tra questi bietole, spinaci e insalata che riducono il rischio di cancro al seno. L’insalata, al pari della frutta fresca, in particolare la colorata, è una fonte insostituibile di vitamine, Sali minerali, calcio, acido folico, fosforo, potassio, tutte sostanze particolarmente benefiche per l’organismo e, povere di calorie, il che per la linea è una vera fortuna.

Il latte e lo yogurt, fonte principale di calcio, sostanza indispensabile, assieme alla vitamina D, per la mineralizzazione delle ossa. Lo yogurt poi, grazie ai fermenti lattici vivi di cui è particolarmente ricco, aiuta a regolarizzare le funzioni intestinali, importanti per la pancia piatta, ma soprattutto perché riduce il rischio di cancro al colon.
Le uova, eccellente fonte di proteine, da preferirsi alla carne in quanto quest’ultima andrebbe consumata con estrema moderazione, non più di 4-5 volte al mese, perché accrescerebbe il rischio cancerogeno. Per i soggetti che hanno un livello di colesterolo al limite della norma, è preferibile utilizzare solo l’albume delle uova, particolarmente ricco di proteine e tralasciare il tuorlo, che invece è ricco di colesterolo.

Pane e cereali integrali dovrebbero essere sempre presenti nella dieta di tutti i Frutti di boscogiorni perché, essendo ricchi di fibre, contribuiscono a regolare l’intestino e, oltre tutto, sono maggiormente sazianti. La pasta integrale, per esempio, contiene 30 calorie in meno di quella tradizionale e, al pari di pane e cereali, è maggiormente saziante per cui i suoi vantaggi sono indiscutibili.
Infine, i frutti di bosco, in particolare i mirtilli, lamponi e more, ricchi di antiossidanti e di antinfiammatori naturali, rappresentano una eccellente fonte di numerose sostanze benefiche per l’organismo, per cui dovrebbero essere sempre presenti in tavola, a prescindere dalla dieta.

Leggi anche

Seguici