Questo sito contribuisce
all'audience di

 

La dieta dell’anguria, perdi una taglia a settimana

Dimagrire in estate ed in vista dell'estate è il sogno di tutti. Una delle diete più entusiasmanti e certamente golose è quella dell'anguria, ecco come fare per mangiare bene e tornare in linea

di Redazione

16 Giugno 2013

L’anguria è un frutto molto ricco di acqua, povero di zuccheri e calorie ma ricco di vitamine, come la A, la B1 e la B2. L’anguria, grazie all’alto contenuto di acqua sazia e aiuta a reintegrare i liquidi persi con il caldo ed è un valido aiuto per eliminare i liquidi in eccesso. Questo frutto goloso è molto meno calorico rispetto ad altri frutti estivi come per esempio i fichi. Ecco perchè l’anguria è alla base di una dieta dimagrante grazie alla quale si perde una taglia in soli sette giorni. 

La dieta dell’anguria apporta circa 1200-1300 calorie al giorno, si basa su cinque pasti e comprende molta verdura di stagione che favorisce la depurazione e il senso di sazietà; è fondamentale idratarsi, bevendo almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.

Lunedì: colazione sono previste due fette biscottate integrali, una tazza di tè verde e un cucchiaino di miele. A metà mattina una macedonia, senza zucchero, con 100 grammi di anguria e frutti rossi. pranzo: una porzione di pasta integrale con pomodori, circa 50 grammi, preceduta da un’insalata di cetrioli e verdure miste. A metà pomeriggio un bicchiere di angurie e cetriolo centrifugato, mentre a cena sono previsti 130 grammi di spigola al forno accompagnata da verdura cotta, come spinaci e 40 grammi di pane integrale.

Martedì: a colazione: sono previste due fette biscottate integrali, un cucchiaino di gelatina di frutta e una tazza di tè verde. A metà mattina una fettina d’anguria e a pranzo 40 grammi di pane ai cereali e un’insalata con lattuga, cetrioli, carote e sedano. A metà pomeriggio un centrifugato preparato con melone e cetriolo. A cena sono previsti 120 grammi di petto di pollo alla griglia con da condire con erbe aromatiche, verdure grigliate e 40 grammi di pane integrale.

Mercoledì: a colazione è previsto uno yogurt vegetale, di riso o di soia, con due cucchiai di cereali integrali. A metà mattina una macedonia con anguria e frutta fresca di stagione. A pranzo verdure grigliate con un cucchiaino d’olio extravergine, una porzione di crema fredda di cetrioli e un’insalata di cetrioli, sedano e carote. A cena sono previsti 130 grammi di insalata di polpo, 40 grammi di pane ai cereali e verdure cotte, come spinaci.

Giovedì: a colazione sono previste due fette biscottate ai cereali, un bicchiere di latte vegetale e un cucchiaino di miele. A metà mattina una fetta d’anguria e a pranzo 50 grammi di farro alla creme di verdure, preceduto da un’insalata mista di radicchio, cetriolo e sedano. A metà pomeriggio un frullato con anguria e kiwi e a cena  una tagliata di 120 grammi , peperoni arrosto conditi da un cucchiaino d’ olio extra vergine d’oliva e 40 g. di pane ai cereali.

 Venerdì: a colazione sono previste due fette biscottate ai cereali, un cucchiaino di gelatina di frutta e una tazza di tè verde. A metà mattina una macedonia con anguria e frutta fresca di stagione. A pranzo: 60 grammi di riso integrale con zucchine e carote, preceduto da un’insalata di carote e cetriolo, condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. A metà pomeriggio un centrifugato di cetriolo, carote e sedano e a cena: due uova in camicia, 40 grammi di pane integrale, verdure bollite, come spinaci o cicoria, e radicchio alla piastra.

Sabato: a colazione sono previsti due cucchiai di cereali integrali e uno yogurt magro. A metà mattina una macedonia con anguria e frutta di stagione e a pranzo 40 grammi di pane integrale e un’insalata mista di carote, sedano, ravanelli e cipolle da condire con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. A metà pomeriggio un centrifugato con cetrioli, kiwi e foglie di menta fresca. A cena sono previsti 120 grammi di insalata di pollo con cetriolo, carota e sedano, 40 grammi di pane ai cereali.

Domenica: a colazione due fette integrali e un cucchiaino di gelatina di frutta. A metà mattina una fetta d’anguria. A pranzo sono previsti 50 grammi di pasta integrale con pomodorini e cetrioli e un’insalata mista con tarassaco, sedano e rucola condita con poco olio. A metà pomeriggio un centrifugato di cetriolo, carote e sedano e a cena: sono previsti 40 grammi di pane integrale, cetrioli ripieni con 120 grammi di tonno al naturale.

Questa alimentazione ipocalorica non deve essere protratta nel tempo e deve essere iniziata soltanto dopo essersi consultati col proprio medico; inoltre, è bene che sia associata a movimento da eseguire dopo aver effettuato una visita medico sportiva.

Seguici