Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Eliminare la pancia. Cosa mangiare a colazione, pranzo e cena

La prima cosa da fare è quella di mettere ordine nel proprio regime alimentare e anche nello stile di vita.

di Daniele Lisi

11 Giugno 2013

Eliminare la panciaEliminare la pancia per cercare di essere sempre in forma non è una impresa difficile, a meno che non ci si trovi in una condizione di obesità tale che ogni dieta autogestita, ogni piccolo sforzo, risulterà essere purtroppo vano. In questi casi è necessario rivolgersi ad uno specialista che sa come fare per risolvere il problema, ha le competenze giuste per affrontare la situazione nel modo corretto, nell’interesse del paziente. Per tutte le altre situazioni, quelle che potremmo definire gestibili in modo del tutto autonomo, bastano un po’ di sano buon senso, una certa determinazione e non perdere mai di vista l’obiettivo, e i risultati con un po’ di pazienza, arriveranno.

Quindi, la prima cosa da fare è quella di mettere ordine nel proprio regime alimentare e anche nello stile di vita, evitando di ricorrere a diete miracolose, estreme, iperproteiche, sbilanciate, e chi più ne ha più ne metta. Queste diete, anche se in alcuni casi consentono di perdere rapidamente i chili in eccesso, spesso nascondono delle insidie per la salute che, il più delle volte, non si manifestano nel breve periodo, ma lo possono fare  a lungo termine, cosa che le rende ancor più insidiose.

E allora, per affrontare il problema nel modo corretto, è necessario partire fin dalla prima colazione, abitudine che molti italiani non hanno, ma della quale non riescono a fare a meno quando sono in vacanza, in albergo. È il fascino della prima colazione abbondante, da fare comodamente seduti  a tavola e serviti di tutto punto. Perché quindi non prendere  questa sana abitudine anche durante l’anno? La prima colazione è il pasto più importante della giornata, visto che fornisce le energie necessarie per affrontare una mattinata di lavoro in piena forma. Quindi largo allo yogurt, sia magro che intero, caffè, cereali e frutta, tutto l’occorrente per fare il pieno di energia ma anche per cercare di rispettare la regola del 5, ovvero cinque porzioni di frutta o verdura nell’arco della giornata.

Prima colazioneI cereali, in particolar modo se integrali, aiuteranno anche a regolare la funzionalità intestinale, oltre a aumentare il senso di sazietà, e il caffè metterà la sveglia anche al metabolismo che sarà così in grado di bruciare un po’ di più. Non fare a meno dello spuntino di metà mattina, cercando però di evitare di farlo al bar dove più facilmente si potrebbe cedere  alla tentazione di addentare qualche bombolone o maritozzo, sicuramente squisiti, ma certamente non amici della pancetta. Quindi, anche in questo caso, una bella porzione di frutta che si avrà avuto cura di mettere in borsa prima di uscire da casa, cosa che consente anche un certo risparmio,  che di questi tempi non è mai da sottovalutare. Infine il caffè, zuccherato normalmente, visto che un cucchiaino apporta solo 20 calorie e, quindi, non è un gran danno.

Il pranzo merita un’attenzione particolare, soprattutto per la modalità nella quale verrà consumato. Cercare quindi di ritagliarsi il tempo per mangiare seduti a tavola, senza quindi ricorrere a snack o altro consumato in fretta in un angolo del bar nei pressi dell’ufficio. È necessario dedicare al pasto principale  il tempo necessario, almeno 25-30 minuti, in modo da poter masticare con calma e a lungo, così da facilitare anche la digestione.  Attenzione alle insalatone miste. Fin quando si tratta di verdura e un solo alimento proteico vanno bene, ma se si tratta invece di piatti unici eccessivamente ricchi, si corre il rischio di doversi confrontare con qualcosa Spaghetti al pomodorodi eccessivamente calorico, con grave pregiudizio della linea.

Va bene quindi anche un bel piatto di pasta al pomodoro, limitando le quantità a non più di 100 grammi, seguito da una insalata mista, un assaggio di formaggio magro e frutta fresca.
Merenda sempre a base di frutta, in modo da evitare di appesantirsi troppo e poi, per la cena, un secondo a base di pesce, carne bianca ma solo per non più di 4-5 volte al mese, insalata e frutta. In questo modo, oltre a fare il pieno di vitamine, proteine, Sali minerali e antiossidanti, si potrà riportare il peso nei giusti parametri.

Seguici