Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Tagli capelli e colori di tendenza per la prossima estate

Un saluto ai capelli lisci, sia lunghi che corti, che lasciano il posto al movimento, alla morbidezza, ai capelli arruffati.

di Daniele Lisi

06 Giugno 2013





Taglio estateTagli capelli per la prossima estate, una inversione di tendenza rispetto all’inverno appena trascorso, anche se poi la vera estate latita ancora. Quindi, un saluto ai capelli lisci, sia lunghi che corti, che lasciano il posto al movimento, alla morbidezza,  ai capelli arruffati che sembrano in disordine mentre in realtà non lo sono, ai ricci sbarazzini, ai caschetti morbidi e sensuali, insomma tutto va bene tranne che il tutto liscio. Del resto, un capello in apparente disordine si adatta bene alla bella stagione, dal momento che complici il sole, il mare e la salsedine, tenerli perfettamente in ordine è decisamente una impresa. Ecco quindi che un capello mosso, arruffato, voluminoso, aiuta a risolvere il problema.

Le proposte sono infinite, tutte in tutti i casi basate sul movimento, addirittura prendendo in prestito dal passato anche il cotonato, l’acconciatura preferita degli anni 60. Come detto, le tendenze sono tante e i suggerimenti per cercare di essere sempre affascinanti sono innumerevoli. Ecco quindi una carrellata delle tendenze dell’estate.

Per Toni&Guy, a tener banco, è l’imperfezione, con acconciature all’apparenza scompigliate dove le onde e i ricci la fanno da padrone, il tutto impreziosito dagli irrinunciabili accessori che aiutano a dare un tocco di classeTaglio corto ad ogni acconciatura, in particolare a quella scompigliate. I colori poi sono essenziali, fondamentali, necessari per dare quel tocco in più in grado di rendere un taglio quasi unico. I biondi iridescenti diventano particolarmente preziosi se completati da ombreggiature sottili, con tonalità più chiare o più scure all’altezza delle radici, in modo da conferire un aspetto più giovanile, più affascinante e fresco. I toni del rosso e del castano diventano ancor più affascinanti grazie a riflessi ispirati all’ippocastano, al miele o a sfumature tendenti all’arancio, un colore caldo che trova un riscontro in natura in una serie infinita di essenze floreali.



Per James Hair Fashion Club la leggerezza e la naturalezza sono i motivi conduttori, ma non solo, anche il movimento e la libertà, quindi capelli che non danno certamente il senso dell’ordine, del classico, ma che proprio per questo senso di libertà conferiscono un aspetto ancor più giovane e fresco. Il colore è altrettanto importante e vede nelle calde tonalità del rame e del bronzo, due colori estremamente interessanti e pieni di fascino, le realizzazioni più riuscite, quelle più d’effetto.

Per Mitù sono invece i caschetti i protagonisti, caschetti che però non hanno nulla o ben poco di simmetrico, di regolare, e che ovviamente non hanno come protagonisti i capelli superlisci. Ma non solo caschetti, perché anche i carré fanno la loro bella figura, dal momento che sono anch’essi arruffati e quindi per nulla ordinati, al pari dei lunghi caratterizzati da lunghezze contrastanti che conferiscono un tono ancor più movimentato all’acconciatura. I colori sono essenzialmente caldi,  e vanno dal castano cognac, alla cannella, al biondo ombré.  Ma non solo, perché ampio spazio è dato a caschetti  con ciuffi Taglio lingodecisamente audaci, ai corti scalati o ai lunghi arricchiti da onde quasi appariscenti, che arricchiscono soprattutto se vi trovano spazio alcuni accessori glamour. I colori poi sono molto affascinanti, in molti casi bicolor, dai toni del magenta, viola-porpora e altro ancora.

Per Best Club Education by Toni&Guy si torna molto indietro negli anni, fino ad arrivare al 700 o all’America degli anni ’20, tuttavia con una netta influenza moderna. Tagli medio corti, linee forti, anche in questo caso con nulla di ordinato,  ma semplici e in apparente disordine, tagli che consentono di cambiare look con pochi colpi di spazzola, per apparire sempre diverse, sera dopo sera, per continuare stupire per tutta l’estate.

Leggi anche

Seguici