Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come deve essere la giornata tipo per dimagrire in fretta?

Dimagrire bene ed in fretta è possibile. Ecco come deve essere la giornata tipo per dimagrire in fretta

di Redazione

21 Maggio 2013

Durante il periodo primaverile, il numero di persone che inizia a seguire una dieta si impenna bruscamente. Perdere peso e, soprattutto, non riprenderlo subito dopo è possibile se si impara a mangiare correttamente.

 Un‘alimentazione sana affiancata dall’esercizio fisico, permette di tornare in forma e di mantenere il peso acquisito. La giornata tipo per dimagrire non può prescindere da una colazione abbondante che aiuta a placare la fame ma anche a sentirsi grintosi. Si possono consumare cereali integrali, centrifugati di frutta fresca, frutta secca e fresca, caffè poco zuccherati e latte scremato.

Se si ha l’abitudine di fare colazione al bar, è importante fare attenzione ai dolci, come per esempio i cornetti; questi spesso sono farciti con cioccolato e creme che innalzano notevolmente l’apporto calorico. Inoltre, potrebbero contenere alte percentuali di grassi idrogenati che concorrono alla formazione del colesterolo. Se si desidera perdere peso, il cornetto può costituire uno sfizio da concedersi ogni tanto oppure può essere scelto piccolo, non farcito o glassato. Per completare, meglio scegliere del latte scremato oppure un caffè da zuccherare poco, meglio se con il miele. Dopo il cornetto, meglio non bere il cappuccino, a meno che non sia preparato con latte scremato o di origine vegetale. Il cappuccino è ottimo se è poco zuccherato e se è accompagnato da una fette biscottata o un dolce ipocalorico.

Per mantenere attivo il metabolismo e quindi perdere peso, è bene fare cinque pasti quindi a metà mattina si può consumare un caffè d’orzo con della frutta secca, un frullato o uno yogurt magro.

Quando si segue un‘alimentazione controllata, si ha il problema della pausa pranzo, soprattutto se si mangia fuori casa. Limitare le calorie è però possibile infatti, il segreto è quello di leggere le etichette e di scegliere pietanze poco condite e a base di verdura. Al posto del tramezzino con tonno e maionese, meglio puntare su un panino integrale alle verdure oppure con bresaola; è consigliabile evitare le salse come ketchup e maionese perchè apportano grassi e zuccheri. Se si pranza al ristorante, si può iniziare con un’insalata abbondante poco condita, seguita da una porzione da un primo piatto semplice; vanno benissimo le verdure, i sughi semplici come quelli a base di pesce. In alternativa, si può scegliere un secondo di pesce o di carne, magari ai ferri oppure al cartoccio.

A metà pomeriggio, è bene fare la merenda con uno yogurt magro, un frutto oppure una barretta. A cena, se si va di fretta sono ottime le zuppe, anche quelle acquistate pronte. E’ però importante scegliere quelle con poco sale e pochi grassi; per trovare il prodotto più sano è necessario leggere le etichette, privilegiando quelli dove non vi siano coloranti, addensanti ed altre aggiunte.

La zuppa ha il pregio di apportare poche calorie, soprattutto se non viene arricchita con crostini, formaggi o salumi; fra le sue virtù anche l’essere saziante e benefica per l’organismo, soprattutto quando contiene anche legumi. Può essere assaporata ad inizio pasto e poi seguita da carne o pesce; l’importante è alternare i vari alimenti, senza escludere i latticini magri, la frutta fresca e i carboidrati.

Nella giornata tipo per dimagrire, non si può trascurare l’idratazione e il movimento al quale bisognerebbe dedicarsi almeno 20 minuti ogni giorno.

Seguici