Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Analisi del sangue prevede la celiachia

Ricercatori italiani mettono a punto un test del sangue per prevedere la predisposizione alla celiachia

di Raffaela

19 Maggio 2013

In Italia circa 600 mila persone sono celiache, intolleranti al glutine. Questa malattia, su base immunitaria, ha come unica alternativa quella di cambiare alimentazione, consumando alimenti privi di glutine. L’ingestione di questa proteina, infatti, provoca in questi pazienti forti reazioni infiammatorie a carico dell’intestino.

Diagnosticare in tempo la celiachia, può migliorare la qualità di vita dei pazienti. Ecco perché è così importante la scoperta fatta  dall’Istituto Giannina Gaslini di Genova, in collaborazione con l’Università di Verona.

I ricercatori hanno dimostrato la possibilità di diagnosticare la celiachia con una semplice analisi del sangue, o meglio è possibile prevedere l’insorgenza della malattia celiaca, nei soggetti geneticamente predisposti, con un largo anticipo. Come spiegato dal professor Antonio Puccetti, del Gaslini di Genova.

La ricerca in questione è stata condotta su 357 bambini ed i risultati sono stati pubblicati sulla rivista Immunologic Research.

L’analisi si basa sull’individuazione di anticorpi diretti contro un frammento della proteina Vp7 di un virus denominato rotavirus. Il professor Puccetti spiega che questi anticorpi:

Interagendo con le cellule dell’intestino, possono destabilizzare la barriera intestinale, lasciando aperta una via di ingresso al glutine, contro il quale viene rivolta la risposta infiammatoria che tipicamente si sviluppa da parte del sistema immune dei soggetti celiaci”.

Seguici