Questo sito contribuisce
all'audience di

 

5 cose che non sapevi sugli uomini

Gli uomini e i loro segreti, segreti che, pur se custoditi gelosamente dai diretti interessati, sono quasi di dominio pubblico,

di Daniele Lisi

02 Maggio 2013

Uomini e donneGli uomini e i loro segreti, che poi tanto segreti non sono. A parte le considerazioni sulla personalità, educazione, fascino, preparazione culturale, tutte cose assieme a tante altre ancora che di fatto fanno la differenza tra un uomo e l’altro, vi sono alcuni segreti di cui non amano affatto parlare, mentre invece alcune donne, o buona parte di loro, ben conoscono, anche se non lo danno a vedere. E si, perché questi segreti, pur se custoditi gelosamente dai diretti interessati, sono quasi di dominio pubblico, anche se i 5 elencati qui di seguito, sono forse i meno conosciuti, quasi dei veri e propri tabù.

Il primo è forse il meglio custodito di tutti, quello di cui non parlano quasi mai, nemmeno tra uomini come suol dirsi, perché è un argomento un po’ particolare, anche se di questi tempi è molto meno tabù rispetto al passato: l’omosessualità. Sembra infatti, da recenti studi, che il 70% degli uomini abbia avuto almeno una volta nella vita una esperienza del genere, anche se non completa ma, come spesso accade in gioventù, abbia partecipato ad una bella adunata di autoerotismo di gruppo.  Da giovani può anche capitare di non avere le idee chiare circa la propria sessualità, e questo porta quasi inevitabilmente a sperimentare situazioni che, nella stragrande maggioranza dei casi, non verranno ripetute nel tempo.

Questo non significa che chi ha avuto esperienze del genere sia gay, ma semplicemente che ha voluto o forse si è trovato suo malgrado a sperimentare rapporti diversi, rapporti che poi non hanno avuto alcun seguito. La sperimentazione è bastata a capire che questo tipo di rapporti non facevano al caso loro.
Il punto G. Questo mitico punto della  felicità non è solo una esclusiva femminile, ma esiste anche nell’uomo, solo che ha una collocazione un po’ Uomini a lettoimbarazzante, che solitamente si cerca di non mettere in piazza, anche se molto probabilmente la maggior parte degli uomini nemmeno conosce. Il punto G degli uomini si trova tra l’uretra e i retto, praticamente in posizione che non è raggiungibile dall’esterno, dal momento che è situata all’interno del retto. Posizione scomoda e decisamente molto intima che, per essere sollecitata, prevede una certa manipolazione che spesso non è gradita, è ritenuta un po’ eccessiva e praticamente invasiva, anche perché non è da tutti conosciuta.

L’orgasmo maschile. Anche questo è un altro argomento di cui si parla molto poco, perché è considerato uno dei punti di forza dall’uomo, per cui eventuali problemi vengono taciuti per timore di quello che potrebbe pensare la partner. Alcuni uomini soffrono di un disturbo detto orgasmo asciutto, orgasmo in cui il liquido seminale non fuoriesce normalmente ma viene, in un certo senso dirottato, nella vescica. L’orgasmo è in tutti i casi assicurato, anche se non vi è eiaculazione. Il problema è spesso ingigantito dall’ansia di prestazione, perché un simile orgasmo viene considerato da chi ne soffre, come un mezzo orgasmo, e ciò lo rende più ansioso, per cui un disturbo che poteva essere un’eccezione, diventa ricorrente, per cui è necessario ricorrere all’iuto dello specialista.

La depilazione negli uomini è sempre più frequente. Una volta non era affatto presa in considerazione, anzi un petto villoso o un pube ricco di vegetazione, erano considerati una caratteristica virile e, almeno la prima, spesso Depilazioneostentata. Oggi non è così, visto che una buona percentuale di uomini preferisce fare piazza pulita, anche nella zona pelvica, proprio per mettere in risalto ciò che si ha a disposizione.

Infine, la misura, la così detta invidia dell’attrezzo. Si cerca di misurarsi senza darlo troppo nell’occhio in occasione, per esempio, della doccia dopo la partita di calcetto, e se si constata di essere maggiormente dotati rispetto agli altri, lo si ostenta con soddisfazione. È per lo più un errato concetto di virilità, perché spesso vale molto più il come piuttosto che il quanto.

Seguici