Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Cosa mangiare per (ri)avere una pancia piatta

Pancia piatta ecco come non averla più! Qualche rimedio semplicissimo da tenere sempre presente

di Redazione

27 Aprile 2013





Avere la pancetta è piuttosto antiestetico, soprattutto durante la stagione calda quando si indossano abiti leggeri e si va al mare. Cosa possiamo mangiare per riconquistare una pancia piatta? Vediamolo insieme.

Riavere la pancia piatta è possibile, soprattutto alimentandosi in maniera equilibrata e praticando del movimento. Alcuni cibi sono più adatti di altri perchè favoriscono il transito intestinale o lo sviluppo della flora batterica benefica.

La verdura, cotta e cruda, deve essere consumata ogni giorno ed in particolare, quella a foglie verde è ricca di acido folico e calcio. Insalata di ogni tipo ma anche bietole e spinaci favoriscono l’attività intestinale, saziano con poche calorie e contengono importanti vitamine come quella E.

Fondamentale anche la frutta fresca che, durante la stagione calda, ci rifornisce di liquidi e sali minerali. In particolare, i frutti di bosco sono indicati per rinforzare le pareti delle vene e dei capillari; inoltre, sono un ottimo sistema per combattere i radicali liberi. La frutta, può anche trasformarsi in goloso spuntino sostitutivo di merendine e snack troppo grassi e zuccherati.

Per la pancia piatta, non dimentichiamo il pompelmo che favorisce il metabolismo, è ricco di vitamina C e aiuta a placare l’appetito; anche le mele sono particolarmente indicate perchè sono ricche di preziosa fibra.

In un’alimentazione tesa ad eliminare la pancia, bisogna consumare legumi e cereali integrali; questi ultimi contengono una quantità maggiore di fibre rispetto a quelli raffinati e sono particolarmente indicati per chi è a dieta; infatti le fibre favoriscono il senso di sazietà.



Anche i legumi contengono molte fibre e pochissimi grassi; inoltre, sono una buona fonte di proteine e possono sostituire quelle animali, soprattutto quando vengono abbinate con i cereali.

I legumi contengono anche ferro e sali minerali e sono anche utili per tenere sotto controlli il colesterolo nel sangue.

Fra la frutta, rientra anche quella secca come mandorle, noci, nocciole e via dicendo. Questi alimenti contengono importanti grassi buoni che favoriscono il benessere cardiovascolare. Q

uesto stesso vantaggio è garantito anche dall’impiego, a crudo, di olio extra vergine d’oliva che contiene polifenoli e vitamina E, che contribuisce al benessere della cute. Naturalmente, all’interno di un’alimentazione ipocalorica ma equilibrata, è bene ridurre i condimenti, limitando quelli provenienti da grassi animali come il burro e lo strutto.

Il benessere intestinale può essere favorito dal consumo di lattici, come yogurt e yogurt probiotici; in generale, il latte e i suoi derivati svolgono delle funzioni importantissime per il benessere del nostro organismo perchè forniscono calcio e altri sali minerali. Inoltre, sono una fonte di “batteri buoni”, favoriscono il transito intestinale e contengono vitamina D; in commercio si trovano sia idonei a chi è intollerante al lattosio sia a chi deve tagliare le calorie infatti, il latte e i latticini si possono acquistare anche scremati e magri. Un altro importante consiglio, è quello di limitare il sale e i prodotti che lo contengono; solo così si può ridurre il fenomeno della ritenzione idrica che si manifesta con senso di gonfiore e fastidio.

Per la pancia piatta, è necessario idratarsi con almeno due litri di acqua al giorno che si può alternare con tè verde o tisane drenanti non zuccherate. La forma fisica, può essere ritrovata soltanto se oltre a seguire una dieta ipocalorica si abbina il movimento; è bene svolgere almeno 30 minuti di allenamento ogni giorno. Prima di iniziare a fare sport, bisogna accertarsi di essere in buona salute.

Leggi anche

Seguici