Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Cefalee croniche: parte da Milano un corso itinerante

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Secondo i più recenti studi, la cefalea cronica è una patologia che colpisce circa il 10% della popolazione mondiale. Come curare o prevenire questo disturbo, che condiziona le relazioni sociali e influisce negativamente sugli stili di vita di chi ne soffre? Questo è il tema centrale del ...

di Redazione TuttaSalute.net

19 Gennaio 2011





Secondo i più recenti studi, la cefalea cronica è una patologia che colpisce circa il 10% della popolazione mondiale. Come curare o prevenire questo disturbo, che condiziona le relazioni sociali e influisce negativamente sugli stili di vita di chi ne soffre?

Questo è il tema centrale del convegno dal titolo “Cefalee croniche: prevenzione, controllo farmacologico, riabilitazione, terapie complementari” che si terrà sabato 29 gennaio all’Hotel Michelangelo in via Scarlatti 33 a Milano.

Il corso è curato dal Prof. Fabio Antonaci, coordinatore tecnico-scientifico dell’UCADH – Consorzio Interuniversitario Cefalee e Disordini Adattativi di Pavia, e dalla Prof.ssa Cristina Tassorelli, della Fondazione Istituto Neurologico Nazionale IRCCS C.Mondino di Pavia.

Più della metà dei pazienti – sottolineano gli organizzatori – non ritorna a farsi visitare, perché scontenta del proprio medico o per problemi con il trattamento prescritto. Il nostro corso si propone, quindi, di illustrare a medici di base e specialisti come è possibile prevenire tali patologie e controllarle mediante terapie farmacologiche e non, con diete specifiche oppure ricorrendo alla medicina omeopatica e tecniche alternative come l’agopuntura”.

Ricco il programma delle relazioni, curate da docenti e specialisti provenienti da tutta Italia, che permetteranno di approfondire l’argomento non solo da un punto di vista neurologico, ma anche psichiatrico, socio-economico, ginecologico ed endocrinologico.



In sala sarà presente anche uno stand delle sezioni lombarde di Al.Ce. – Alleanza Cefalalgici, associazione nazionale dei pazienti con cefalea. I volontari saranno a disposizione per fornire informazioni sulle attività promosse dall’organizzazione, che dal 1999 si impegna a migliorare la qualità dell’assistenza di chi soffre di mal di testa cronici.

Primo di una serie di appuntamenti previsti nei prossimi mesi in altre 5 regioni, l’evento del 29 gennaio rappresenta l’inizio di un percorso formativo itinerante, che si svilupperà sul territorio nazionale attraverso l’utilizzo delle più moderne tecnologie di video-comunicazione. “Gli interventi di Milano – spiega il prof. Antonaci – saranno infatti riproposti online ai partecipanti di corsi organizzati a Palermo, Salerno, Roma, Vercelli e Pisa, in pratica formazione a Km zero!

I partecipanti al corso avranno così l’opportunità di interagire con un moderatore locale e uno a distanza, per approfondire le diverse tematiche legate alle cefalee croniche”.

CHE COS’ È LA CEFALEA CRONICA

Il mal di testa (detto anche cefalea) è il risultato di processi patologici che prevedono l’interazione di cervello, terminazioni nervose, vasi sanguigni ed estremità cefalica.

Possiamo distinguere:

– EMICRANIA, contraddistinta da attacchi ricorrenti della durata di 4/72 ore, con dolore pulsante, di intensità medio-forte, spesso unilaterale, che spesso costringe ad assumere posizione supina, al buio e in silenzio

– CEFALEA TENSIVA, caratterizzata da attacchi ricorrenti di durata variabile da 30 minuti a 7 giorni, con dolore di intensità lieve-media e bilaterale. A volte migliora con l’attività fisica

– CEFALEA A GRAPPOLO, rispetto alle prime due risulta più diffusa tra gli uomini. È caratterizzata da attacchi unilaterali, che si presentano spesso a orari fissi, di durata compresa tra i 30 minuti e le 3 ore, per un periodo che varia dalle 3 alle 16 settimane.

In tutti questi casi è fondamentale rivolgersi a uno specialista per poter individuare il trattamento più indicato.

Leggi anche

Seguici