Questo sito contribuisce
all'audience di

 

E’ arrivata la Primavera Tanti prodotti dell’orto per la salute

In Primavera la salute vien mangiando. Ecco cosa consumare per stare in forma e bene

di Redazione

22 Marzo 2013





La primavera arricchisce le nostre tavole con nuovi prodotti dell’orto; sui banchi del mercato occhieggiano fresche insalate, piselli e alcune primizie come le fragole.

cibi primaverili ci aiutano a ritrovare l’energia e la grinta per affrontare la stagione calda; grazie al loro contenuto di sali minerali e vitamine sono dei potenti alleati nella lotta alla spossatezza che, inevitabilmente, si manifesta al cambio di stagione.

In primavera, si trovano ancora i carciofi ma sono disponibili anche i piselli freschi, le fave e gli asparagi. Questi ultimi sono molto utili per depurarci dalle tossine accumulate durante l’inverno; inoltre, possiedono alti contenuti di fosforo, di magnesio, di potassio e di preziose fibre. Gli asparagi possono essere coltivati o spontanei; questi ultimi sono di colore verde acceso e il fusto è sottile. Quando il gambo è troppo duro, può essere lessato o frullato oppure impiegato per insaporire brodi e minestre. Possono essere semplicemente bolliti oppure impiegati per condire primi piatti; sono ottimi abbinati alle uova.

Per dare brio ai nostri piatti, non dimentichiamo di utilizzare l’aglio, preferibilmente a crudo; si tratta di un prezioso antibatterico naturale, utile per scacciare germi e batteri. Le fave fresche sono poco caloriche ma hanno un buon contenuto di fibra oltre che di vitamine del gruppo B; inoltre, sono ricche di potassio, di zinco e di fosforo. Grazie al loro contenuto di ferro, sono un aiuto per chi ha una lieve anemia. Le fave, non possono essere consumate da tutti, infatti una parte della popolazione è affetta dal favismo. Questa malattia dà origini a dai gravi episodi che si verificano non soltanto consumando ma anche semplicemente stando vicini.



Inoltre, troviamo numerose insalate da consumare crude o cotte, le insalate sono ottime perchè saziano senza apportare calorie in eccesso e sono ricche di sali minerali. In previsione dell’abbronzatura, le insalate possono essere arricchite con carote fresche e condite con olio extra vergine d’oliva e succo di limone.

I carciofi sono presenti per tutta la primavera e possono essere consumati cotti ma anche crudi; possiedono molti minerali ma anche vitamina C; inoltre, è un alimento che contiene alti livelli di antiossidanti e di fibra. Il carciofo è un vero toccasana per il nostro fegato, grazie alla cinarina; questa è una sostanza in grado di aumentare la produzione della bile.

In genere fino al mese di Maggio, possiamo acquistare gli spinaci; questi contengono vitamina K, beta carotene e calcio. Inoltre, la clorofilla ci aiuta a purificarci e mantenere sani gli occhi, grazie alla luteina.

La primavera è anche la stagione della frutta; non dimentichiamo le prime fragole, le nespole e le albicocche. Gli agrumi sono ancora presenti, in particolare il gustoso pompelmo che è particolarmente apprezzato per la sua ricchezza di vitamina C; può essere impiegato in spremute arricchite con arance e limoni. Invece, le fragole sono rimineralizzanti, depurative e contengono vitamina A. Diventano protagoniste di dolci, gelati ma anche di semplici macedonie di frutta mista. Ottimi anche i ravanelli, che hanno un piacevole gusto piccante e sviluppano poche calorie; fra i suoi pregi anche quello di essere diuretico e di favorire la depurazione dei reni.

Leggi anche

Seguici