Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Più infezioni sessuali over 45 con il Viagra

In concomitanza con la comparsa dei vari farmaci per la disfunzione erettile come il Viagra, nell’ultimo decennio c’è stato un significativo aumento nei contagi delle malattie sessualmente trasmissibili (MST) tra gli adulti di età compresa tra i 45 e i 65 anni. L’arrivo dei farmaci per l’impotenza ha portato una ...

di Redazione TuttaSalute.net

06 Marzo 2013

viagraIn concomitanza con la comparsa dei vari farmaci per la disfunzione erettile come il Viagra, nell’ultimo decennio c’è stato un significativo aumento nei contagi delle malattie sessualmente trasmissibili (MST) tra gli adulti di età compresa tra i 45 e i 65 anni. L’arrivo dei farmaci per l’impotenza ha portato una rivoluzione sia nelle tendenze che nei comportamenti sessuali.

Infatti, insieme all’apertura verso argomenti tabù come la disfunzione erettile, il Viagra e i suoi fratelli (Cialis e Levitra) hanno aperto la strada anche al sesso più libero e a tutte le conseguenze che questo comporta. Le pillole dell’amore permettono anche a coloro in età più avanzata di avere una vita sessuale più attiva e promiscua. Questo ha portato non solo ad un aumento dei divorzi, ma anche delle infezioni sessualmente trasmissibili tra i più adulti.

Il fenomeno è osservabile soprattutto negli Stati Uniti, nei quali si registra un forte incremento nell’utilizzo di Viagra da parte degli uomini tra i 45 e i 65 anni. Secondo uno studio condotto dai Centers for Disease Control and Prevention, i casi di contagio di sifilide tra nella fascia tra 45 e 65 anni sono passati da 885 nel 2000 a più di 2.500 nel 2010. Per quanto riguarda la malattia sessualmente trasmissibile più comune, la clamidia, si è passati da 6.700 casi nel 2000 a più di 19.000 nel 2011.
Anche riguardo all’Aids si vede che i casi tra i più adulti sono addirittura raddoppiati. Bei il 15% dei nuovi casi registrati riguarda gli americani over 50.

La vita sessuale si allunga sempre di più, ma con l’aumentare del consumo di Viagra e altri farmaci per l’impotenza pare aumentare anche la tendenza al sesso non protetto. Così i più adulti, che dovrebbero essere i più consapevoli e meno portati ad assumere comportamenti a rischio si dimostrano invece i più soggetti al pericolo di contrarre MST. Questo accade anche perché la fascia d’età tra 45 e 65 anni pare essere quella che ha più rapporti con le prostitute, che sono spesso la fonte del contagio delle infezioni sessuali.

In generale anche in Italia si assiste al fenomeno dell’aumento dell’utilizzo dei farmaci per l’impotenza tra gli over 45 e questo è confermato anche dalle stime di coloro che acquistano questi medicinali da farmacie online. Anche per quanto riguarda le MST si registra un aumento in questa fascia d’età. I casi di sifilide ad esempio, tra il 2001 e il 2009 sono aumentati di 10 volte nella fascia sopra i 45 anni, mentre tra i più giovani l’aumento è stato di due o tre volte al massimo. Insomma questo sarebbe un effetto collaterale del Viagra che non è elencato nel foglio illustrativo e probabilmente non era stato calcolato.

Tuttavia la colpa non si può attribuire solo al Viagra, ma anche ad un generale allungamento della vita e ad un cambiamento della società, delle tendenze e dei comportamenti.

Per maggiori informazioni su Viagra e i suoi effetti clicca qui.

Leggi anche

Seguici