Questo sito contribuisce
all'audience di

 

La prova costume, è bene avviarsi per tempo

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La prova costume, il momento che per molti è motivo di ansia e di preoccupazione. Anche se si è ancora a fine febbraio, e quindi con l’estate che   ancora lontana, è bene avviarsi per tempo per non farsi prendere in contropiede, come suol dirsi, per non ...

di Daniele Lisi

23 Febbraio 2013





Prova costumeLa prova costume, il momento che per molti è motivo di ansia e di preoccupazione. Anche se si è ancora a fine febbraio, e quindi con l’estate che   ancora lontana, è bene avviarsi per tempo per non farsi prendere in contropiede, come suol dirsi, per non farsi poi prendere dallo sconforto quando ci si renderà conto che ormai non c’è più tempo per cercare di rimettere le cose a posto. E allora si ricercherà affannosamente una dieta  in grado di fare miracoli, una di quelle diete estreme, per lo più sbilanciate, con cui è meglio non avere a che fare. Non solo, si ricercherà anche una palestra   dove poter sudare e sbuffare abbondantemente per cercare di perdere quei chili di troppo che farebbero una gran brutta figura in costume.

Se si comincia sin d’ora, tutto questo non sarà necessario, e i risultati che si potranno verificare man mano che si va avanti con l’attività necessaria non faranno altro che dare maggior impulso all’impegno.  Cominciare subito a preoccuparsi di avere un addome scolpito facendo esercizi di consolidamento degli addominali è del tutto inutile se i muscoli sono ricoperti da un filo, più o meno abbondante a seconda dei casi, di grasso. È necessario prima far sparire la ciccia e poi dedicarsi agli addominali e agli altri esercizi anaerobici necessari per riuscire ad avere un bel fisico scolpito.

La prima cosa da fare è ricorrere all’allenamento aerobico, quindi camminare a passo svelto, correre, pedalare per almeno 40-60 minuti al giorno per almeno 5 giorni la settimana in modo da eliminare innanzi tutto i chili di troppo prima di dedicarsi al resto. Non è necessario fare questo ad un ritmo forsennato, ma farlo costantemente, ad una andatura regolare, compatibile anche con le condizioni fisiche di ciascuno e con l’età. Una raccomandazione: prima di iniziare  a correre e a sudare, è necessario rivolgersi al proprio medico per controllare se si è nelle condizioni fisiche tali da poter affrontare un allenamento del genere che, in tutti i casi, non è certamente particolarmente gravoso.



JoggingUna volta sicuri delle proprie condizioni fisiche,  è bene sapere che  i grassi verranno utilizzati dall’organismo come fonte alternativa di energia solo dopo circa 30 minuti dall’inizio dell’allenamento. Inoltre, un esercizio di tipo aerobico che si protrae per almeno 20-40 minuti, accelera il metabolismo per un periodo di 12-36 ore, per cui si continueranno a bruciare calorie anche una volta terminata la seduta di allenamento aerobico, cosa da non sottovalutare.
Va ricordato anche che una attività fisica di tipo aerobico favorisce la produzione di endorfine, conosciute anche come molecole del benessere, visto che sono in grado di dare questa sensazione e di conseguenza di allentare le tensioni e di ridurre significativamente lo stress. Quindi, oltre a perdere grasso corporeo e quindi peso, ci si sente  decisamente meglio e i risultati non tarderanno a farsi vedere. Ovviamente, sempre che non si continui a trasgredire  in maniera eccessiva in tavola e questo non significa  nemmeno doversi mettere a dieta.

Basta infatti usare un po’ di buon senso ed eliminare tutte quelle sostanze e quegli alimenti che sono i  principali responsabili dell’aumento di peso corporeo.  In particolare, è necessario limitare l’apporto giornaliero dei grassi saturi, quindi burro, insaccati grassi, carne rossa,  formaggi grassi, e anche  di acidi grassi trans come margarina e burro di arachidi. Allo stesso tempo, limitare il consumo di zuccheri semplici, anche in forma liquida Cycletterappresentata da bevande zuccherate,  e usare una quantità controllata di alcuni alimenti dolci che solitamente si utilizzano spalmati su pane o fette biscottate come marmellate, confetture e miele.

Lo yogurt non deve essere necessariamente magro, ma va tuttavia evitato quello alla frutta che solitamente contiene molti zuccheri. La verdura va consumata cruda o cotta al vapore, bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno e preoccuparsi di mantenere alto l’apporto giornaliero di fibre alimentari, quindi molta frutta e verdura. Una volta persi i chili di troppo, sarà possibile integrare l’allenamento aerobico, che conviene non abbandonare mai, con esercizi di tipo anaerobico in grado di consolidare la massa muscolare, sempre senza esagerare.

Leggi anche

Seguici