Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Sigarette elettroniche: vendita solo in farmacia dal 2014?

Una direttiva europea che potrebbe essere attiva dal 2014, prevede la vendita delle sigarette elettroniche solo in farmacia

di Raffaela

21 Febbraio 2013





Dal 2014 potrebbe essere operativa una direttiva europea volta a regolamentare le sigarette elettroniche come dispositivi medici, vendibili solo in farmacia. Il provvedimento in questione riguarda gli apparecchi la cui capacità in nicotina supera i 2 milligrammi, il 90% del mercato secondo le stime.



Una decisione che, se confermata, farà infuriare molti. Il principio su cui si basa questa direttiva è che le sigarette elettroniche con quantitativi di nicotina superiori a 2 mg sono nocive. Inoltre, non sempre la concentrazione di nicotina riportata in etichetta è quella realmente erogata.

Paola Testori Coggi, a capo de  Dipartimento salute e consumatori a Bruxelles, ha spiegato a Repubblica.it che:

Le sigarette con capacita superiore ai due milligrammi saranno considerate prodotti medicinali. Quindi devono avere una specifica autorizzazione ed essere venduti in farmacia”.

Una proposta che, dice la Testori, “servirà a limitare i potenziali pericoli dati dalla poca conoscenza di ciò che contengono, dall’attrattività che esercitano sui giovani”.

La direttiva potrebbe essere definitiva per la metà del 2014. Resterà libera la vendita di sigarette elettroniche contenenti un quantitativo di nicotina inferiore ai 2 mg e per quelle prive di nicotina.

Leggi anche

Seguici