Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Bere caffè in gravidanza: attenzione ai rischi

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Durante la gravidanza bisogna bere caffè con moderazione, a sostegno di questa tesi  vi sono numerosi studi. Ultimo, in ordino di tempo è quello proveniente dall’Università svedese di Sahlgrenska, coordinato da Verena Sengpiel. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); I ricercatori hanno chiesto a 60 mila donne di compilare ...

di Raffaela

20 Febbraio 2013





Durante la gravidanza bisogna bere caffè con moderazione, a sostegno di questa tesi  vi sono numerosi studi. Ultimo, in ordino di tempo è quello proveniente dall’Università svedese di Sahlgrenska, coordinato da Verena Sengpiel.



I ricercatori hanno chiesto a 60 mila donne di compilare diari sulle proprie abitudini alimentari durante le gravidanza, riportando sia bevande che alimenti. Gli studiosi si sono soffermati sul peso del neonato, così hanno eseguito scrupolosi calcoli.

Considerando tutti i fattori di rischio che possono influenzare il peso per il bambino alla nascita e incrociando i dati relativi al consumo di cibi e bevande, si è scoperto che l’aumento di consumo di caffè è correlato con una gestazione più lunga ed un minor peso del piccolo al momento della nascita.

In particolar modo, per 100 mg di caffeina consumate dalla mamma al giorno, nasceva un bimbo di 21-28 grammi in meno rispetto alle non amanti del caffè.

Ricordiamo che l’OMS (Organizzazione mondiale della sanità), raccomanda di non superare i  300 mg di caffeina al giorno in gravidanza, circa due tazzine.

Leggi anche

Seguici