Questo sito contribuisce
all'audience di

 

I poteri del Tè

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Il tè, bevanda consistente in un infuso ricavato dalle foglie di una pianta legnosa, la Camellia sinensis, che viene coltivata principalmente in Bangladesh, Cina, India, Sri Lanka, Giappone e Kenya, ha un sapore leggermente amaro – astringente ed è la bevanda più diffusa nel mondo dopo ...

di Ilaria

18 Febbraio 2013





Il , bevanda consistente in un infuso ricavato dalle foglie di una pianta legnosa, la Camellia sinensis, che viene coltivata principalmente in Bangladesh, Cina, India, Sri Lanka, Giappone e Kenya, ha un sapore leggermente amaro – astringente ed è la bevanda più diffusa nel mondo dopo l’acqua.

Gli erboristi cinesi, per lungo tempo hanno esaltato le proprietà curative di questa bevanda, consigliandone l’uso per risolvere problemi alla voce, aiutare la digestione, diminuire la ritenzione idrica. Benefici riconosciuti oggi anche dalla medicina occidentale, infatti un recente studio, condotto dai ricercatori della David Geffen School of Medicine di Los Angeles, ha messo in luce l’importanza dell’assunzione quotidiana di tè.



Tre tazze di tè al giorno migliorano le funzioni cognitive e mnemoniche, rallentando i processi degenerativi dell’età avanzata, inoltre assumerlo con regolarità diminuirebbe del 43% i rischi del cosiddetto “declino cognitivo“. Questi poteri sarebbero dovuti alla teina, aminoacido presente nel tè, che avrebbe anche una funzione per così dire “protettiva” riguardo ai danni al cervello causati dall’Alzheimer. I medici raccomandano di consumare soprattutto tè verde e nero, per ridurre i rischi di cancro, in quanto prevengono la formazione delle cellule cancerogene, grazie ai polifenoli. Il tè verde è molto efficace per combattere la leucemia, grazie all’epigallocatechine-gallato, che ha un potere ossidante 20 volte maggiore rispetto alla Vitamina E. I polifenoli sono anche utili per inibire l’assorbimento del colesterolo nel sangue, per prevenire la formazione di grumi nel flusso sanguigno e anche per raccogliere e disattivare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Chi beve frequentemente tè corre minor rischio di sviluppare ipertensione, inoltre il tè verde combatte anche la cellulite e protegge le ossa dall’osteoporosi.

Leggi anche

Seguici