Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Un segreto per dimagrire e perdere peso senza diete

In sostanza, basterebbe far trascorrere 15 minuti dall’inizio del pasto per attivare il senso di sazietà.

di Daniele Lisi

12 Febbraio 2013





PaninoDimagrire e perdere peso senza  diete è l’auspicio di tutti, il desiderio recondito di chi deve combattere ogni giorno con i pochi o molti chili in più che si porta a spasso, e sembra che un  semplice accorgimento possa venire in aiuto a che convive con questi problemi. Un piccolo segreto che una ricerca dell’Università americana di Cornell, i cui risultati sono stati  pubblicati su Food, Quality and Preference, sembra aver svelato. In sostanza, è una questione di pazienza, visto che basterebbe attendere 15 minuti dal pasto per attivare il senso di sazietà.  Si sa che gli Stati Uniti sono uno dei Paesi al mondo dove l’obesità è maggiormente diffusa, tanto da giocarsi il primato con il Messico, e quindi una ricerca targata USA dovrebbe essere particolarmente attendibile.

In sostanza, secondo la ricerca in questione, basterebbe far trascorrere 15 minuti dall’inizio del pasto per attivare il senso di sazietà. Secondo i ricercatori,  è la stessa disponibilità di cibo a provocare il senso di appagamento,  e basterebbe  un lasso di tempo di 15 minuti per dare modo al cervello di inviare allo stomaco il senso di sazietà.  Si tratterà di una ricerca seria, attendibile, ma in sostanza qualche perplessità la suscita comunque.
Se così fosse, non sarebbero più necessarie diete di vario tipo, più o meno estreme, così come non sarebbe più richiesta una certa attività fisica per far perdere peso, basterebbe stare semplicemente ad ammirare le portate in tavola,  per sentirsi pieni, un trucchetto certamente non di poco conto, ma, c’è quasi sempre in ma, i dubbi restano.



OrologioBasti pensare al cenone di Natale o dell’ultimo dell’anno, cenoni in cui le portate si susseguono con un ritmo molto blando, per cui tra una portata e l’altra passano spesso ben più di 15 minuti, eppure il senso di sazietà non si attiva, si è sempre pronti a far fuori la portata successiva con una certa naturalezza, con la fame che sembra non saziarsi mai. Vi sono anche tante altre circostanze in cui si verificano le suddette condizioni eppure non si è mai sazi, come una cena festosa tra amici, un pranzo di nozze e tante altre occasioni che ci vedono protagonisti  a più riprese durante l’anno.

Evidentemente la convivialità, lo stare insieme, l’atmosfera della festa,  distraggono il cervello che  non invia allo stomaco il senso di troppo pieno, o comunque si attiva qualche altro meccanismo che fa si che il senso di sazietà non venga sollecitato. Fatto è che la ricerca citata in precedenza,  sembra avere alcuni lati oscuri, delle situazioni in cui il meccanismo non funziona, oppure è semplicemente una ricerca poco attendibile.

I risultati pubblicati su Food, Quality and Preference sembrano suggerire che una piccola porzione sia in grado di soddisfare, di saziare al pari di un lauto pasto, ma in tutti i casi la soluzione migliore resta sempre un corretto regime alimentare che da solo è in grado di tenere sotto controllo il peso forma di ciascuno.
Resta quindi sempre valido  il suggerimento che, tranne casi molto particolari, non serve una dieta specifica, non servono quelle diete squilibrate come le iperproteiche che ormai tutti conoscono, perché alla fine basta per lo più un po’ di buon senso e anche il saper rinunciare qualche volta, non sempre Sazietàovviamente, a qualche alimento un po’ troppo gustoso che nasconde delle insidie non di poco conto.

L’importante è non assumere quotidianamente più calorie di quante si è in grado di consumare nell’arco della giornata, altrimenti quelle in eccesso si depositeranno inevitabilmente sotto forma di lipidi, grasso tanto per intenderci.
Infine una certa attività fisica, niente di particolarmente impegnativo, ma che sia costante, tutti i giorni, perché solo in questo modo si è in gradi di smaltire i chili di troppo, oltre a garantirsi una infinita serie di benefici per l’organismo in generale.

Leggi anche

Seguici