Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Sconfiggere la depressione? Ecco la dieta del buon umore

Esiste un modo per combattere la depressione anche con il cibo? Una recente ricerca suggerisce alcuni cibi da eliminare

di Redazione

12 Febbraio 2013





La depressione è una delle malattie più frequenti della nostra epoca e, recenti studi, hanno sottolineato che ne soffre circa il 6% degli italiani. Sembra essere ormai noto che la depressione può diventare più aggressiva anche in relazione alla dieta seguita. Mangiare cibo spazzatura è nocivo non solo per il nostro fisico ma anche per la nostra salute mentale.

L’indagine sul rapporto fra depressione e cibo, è stata condotta dall’Università di Melbourne ed è stato dimostrato che il malessere psicologico e l‘umore ballerino sono più frequenti nei pazienti che seguono una dieta con cibi molto conditi ed elaborati.

L’alimentazione gioca un ruolo molto importante per combattere la depressione; esistono alcune pietanze che dovrebbero essere preferite ad altre, sempre all’interno di una dieta variata ed equilibrata. Naturalmente, ogni soggetto è un caso a sè stante e la depressione, lo sappiamo, deve essere affrontata con l’ausilio di un medico specialista.

Gli studi consigliano di limitare gli alimenti fritti, i condimenti troppo pesanti, i dolci ricchi di grassi cercando di non consumare quantità eccessive di zucchero. Importante quindi monitorare anche lo zucchero nascosto, leggendo con attenzione le etichette. Inoltre, è necessario prestare attenzione alle bevande gassate, ai panini molto calorici e ai cibi prefritti.



La dieta ha un così forte potere nella lotta alla depressione, perchè proprio dagli alimenti il nostro organismo ricava la serotonina e il triptofano che è in grado di regalarci un senso di buon umore e benessere. La serotonina gioca un ruolo fondamentale anche per la regolazione del ritmo veglia-sonno.
Un altro nutriente che non deve mai mancare, se desideriamo reagire al male oscuro, è il ferro e le vitamine del gruppo B; queste ultime si trovano nel lievito di birra che, se non si è intolleranti, può essere assunto sotto forma di pastiglie oppure fresco.

Fra i cibi che ci aiutano a liberarci dalla depressione e che stimolano la serotonina, la frutta secca come le noci e le mandorle che possono sostituire snack ipercalorici e ad alto contenuto di grassi. Fanno benissimo la frutta fresca e la verdura di stagione; da non dimenticare i cereali integrali come pasta e pane ma anche i cereali della prima colazione.

Nella dieta del buon umore non dovrebbero mai mancare i legumi e il pesce da alternare alla carne, in particolare a quella bianca. Sono indicati anche i frutti di mare, ricchi di minerali. Molto importante anche il selenio che si può trovare anche nel caco amaro.
Per fare la scorta di triptofano, possiamo anche ricorrere al latte e alle uova; un bel bicchiere di latte, come ci consigliavano le nonne, prima di andare a letto concilia il sonno e ci aiuta a rilassarci. La dieta ideale quindi, è quella composta da alimenti semplici e poco conditi.

Da evitare invece, l’abuso di alcol e di super alcolici che possono essere sostituiti da succhi di frutta freschi e centrifugati. Inoltre, il successivo passo per svincolarsi dalla depressione è quello di smettere di fumare ed iniziare a muoversi di più. Si può andare in palestra, oppure iscriversi in piscina o dedicarsi alle passeggiate; l’importante è tenersi attivi.

Leggi anche

Seguici