Questo sito contribuisce
all'audience di

 

10 consigli per sedurre in cucina

La cucina, intesa come la preparazione dei cibi, e seduzione vanno da sempre a braccetto

di Daniele Lisi

26 Gennaio 2013





In cucinaLa cucina, un luogo di seduzione. Potrebbe sembrare una affermazione un tantino azzardata, ma invece è proprio così, anche se non intesa come  la stanza dove consumare un rapporto tra due persone, ma  il luogo dove gettare le basi per sedurre il compagno della propria vita, perché la seduzione non conosce interruzioni, non deve essere una cosa da mettere in atto solo quando si vuole conquistare la persona desiderata, ma anche e soprattutto, si potrebbe dire, il partner consolidato. Pensare di poterne  fare a meno è un errore, perché il rapporto per poter contare su di una vita duratura, deve essere sempre coltivato, e la seduzione è uno dei metodi  infallibili da non mandare mai in soffitta.

Del resto  cucina, intesa come la preparazione dei cibi, e seduzione  vanno da sempre a braccetto. Non per nulla una delle  cose che si fanno al primo appuntamento è andare a cena fuori, ed il più delle volte è proprio davanti ad una tavola imbandita, in un posticino delizioso, che cominciano quasi tutte le storie d’amore. Quindi, perché mai non tenere nella giusta considerazione una simile opportunità anche nella vita di tutti i giorni di una coppia consolidata? E’ bene quindi abituarsi a considerare i fornelli un prezioso alleato per tenere sempre vivo un rapporto che, piaccia o no, si basa anche su quello che si mette in tavola tutti i giorni, ma anche sul modo in cui lo si mette.

Dimenticarsi quindi dei piatti già belli e pronti che oggi, anche troppo spesso, trovano spazio in cucina. D’accordo che a volte gli impegni di tutti i giorni possono essere  un ostacolo insormontabile, ma di questi tempi in cui il lavoro è leggermente latitante, diciamo così, dedicarsi di più ai fornelli dando fondo anche ad un po’ di fantasia, è anche un modo per risparmiare sulla spesa.
Quindi, per prima cosa non dare l’impressione di essere sull’orlo di una crisi di nervi  quando si è indaffarate tra pentole e tagliere, ma comportarsi con calma, trasmettere un’atmosfera di serenità  ma anche di complicità e non farsi prendere dalla voglia di stare li sempre a lucidare tutto perfettamente.



Coppia in cucinaLe stoviglie di plastica vanno bandite,  danno un senso di provvisorio, di trascuratezza, e se si ha una lavastoviglie sono inoltre del tutto inutili, oltre che inquinanti per l’ambiente.
Per lo stesso motivo curare anche il proprio abbigliamento, oltre che l’aspetto, per cui niente bigodini in cucina, così come niente abbigliamento che si potrebbe definire di fortuna. Non c’è nulla di peggio per gelare, e già proprio così, il  desiderio del partner. Chiedere la sua collaborazione in cucina, senza tuttavia trattarlo come un semplice sguattero, ma anche insegnandogli a fare quelle semplici operazioni che possono avvicinare anche lui al piacere dei fornelli, In tutto questo, poi, gli sguardi, gli sfioramenti, sono i benvenuti perché contribuiscono a risollevare il morale, se vogliamo chiamarlo così.
L’assaggio, non c’è niente di più eccitante in cucina, ed è una cosa da fare insieme; un po’ a te e un po’ a me, e confrontarsi sulla qualità di quanto si sta preparando.

Una volta in tavola, poi, si è arrivati al momento clou della serata, per cui la cena va consumata con calma, va goduta in tutti i suoi momenti, e va goduta categoricamente a televisione spenta, perché altrimenti anche se animati dalle migliori intenzioni, finirebbe per monopolizzare l’attenzione, e allora addio Seduzione in tavolaseduzione.
A fine cena un bicchierino di vino da dessert  o qualcosa con cui concludere degnamente la serata a tavola, serata che poi quasi inevitabilmente avrà  il suo seguito sul divano o in camera da letto, sempre se preparata nel modo giusto. Perché questo accada, quindi, mai pensare di lavare le stoviglie a fine serata, perché anche questa operazione potrebbe avere l’effetto di un estintore. Tanto i piatti si possono fare anche con calma il giorno dopo o, se si ha la lavastoviglie, il problema non si pone.

Leggi anche

Seguici