Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Depurarsi dopo le feste Ecco come

Passate le feste è ora di tornare in forma! Ecco qualche consiglio depurante

di Redazione

29 Dicembre 2012





Le feste di Natale che si sono appena concluse, ci hanno lasciato bisognosi di una dieta depurante; troppi grassi, zuccheri e condimenti hanno affaticato il nostro organismo che ha necessità di un periodo di dieta sana e leggera.

Per depurarci, è necessario introdurre una quantità maggiore di frutta fresca e verdure di stagione; sono molto indicate anche le zuppe, i legumi e i cereali integrali che possono anche essere combinati fra loro; un esempio è la classica zuppa di ceci può essere arricchita con orzo o farro.  La frutta, la verdura e i cereali integrali sono ricchi di fibre, indispensabili per il nostro benessere; infatti, limitano l’assorbimento dei grassi e facilitano il transito intestinale. In particolare consumare le insalate, poco condite, è un modo per fare il pieno di sali minerali e per ottenere un immediato effetto saziante.

Al minestrone, invece possiamo unire del riso o della pasta integrale. Le verdure di stagione sono le crucifere, i carciofi, i finocchi, la zucca gialla e le cicorie; fra la frutta ricordiamo gli agrumi, i kiwi e i cachi e le mele. Le cipolle, sono molto indicate per depurarsi, infatti sono benefiche per il fegato e favoriscono la diuresi; possono essere consumate nelle zuppe oppure se cotte al forno, possono costituire un ottimo contorno vegetariano.

Per depurarci, è bene ridurre l’uso di grassi, soprattutto quelli animali; per condire possiamo utilizzare l’olio extra vergine d’oliva a crudo. Per qualche tempo evitiamo il burro e lo strutto; scegliamo carni magre e introduciamo una quantità maggiore di pesce. Fra gli alimenti indicati anche lo yogurt, perché rinforza la flora batterica e perché ci aiuta a rifornirci di calcio.



E’ importante  per un’ottima depurazione, bere acqua naturale oppure tisane, tè senza zucchero e spremute fresche; molto valido anche il limone che ci aiuta a depurare il fegato, ha proprietà antiossidanti e fluidifica il sangue. Le tisane possono essere drenanti e depurative; si trovano già pronte in bustine in erboristeria o al supermercato. In alternativa, è possibile acquistare le erbe sfuse ed essiccate.

colazione, si può bere del latte scremato, con qualche fette biscottate integrali. Lo spuntino di metà mattina può essere a base di un frutto e uno yogurt magro bianco. A pranzo si possono introdurre zuppe di cereali e legumi, pasta integrale condita con verdure, riso o minestrone; una porzione di pane, preferibilmente integrale, dell’insalata e un frutto.  Al pomeriggio per la merenda è consigliabile consumare della frutta e a cena si può mangiare carne o pesce, verdure, pane e un frutto.

Per qualche tempo evitiamo le fritture, compresi i cibi prefritti, i super alcolici, gli stuzzichini salati e limitiamo il sale anche quello nascosto; per farlo, evitiamo i cibi in scatola, gli insaccati e i dadi.

La dieta depurante non deve essere prolungata nel tempo; inoltre, prima di intraprenderla è bene sottoporsi a dei controlli per verificare il proprio stato di salute. Quando è possibile, è meglio non ricorrere ai farmaci quanto cercare di condurre una vita più sana ed attiva che comprenda del movimento fisico quotidiano.

 

Leggi anche

Seguici