Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Restare amici quando termina una relazione, si può?

Quando si sono condivise certe cose, è difficile fare marcia indietro e continuare a frequentarsi senza che il pensiero tornio sempre a ciò che è stato.

di Daniele Lisi

08 Dicembre 2012





Cuore spezzatoRestare amici quando termina una relazione non è di norma consigliabile, anche se in un certo senso è possibile. Continuare ad avere rapporti con l’ex è decisamente complicato, anche se per  diverse persone è una cosa quasi normale, ma lo è poi davvero?  Sembra difficile poter continuare ad avere dei rapporti con una persona con cui si sono condivise cose ben diverse, a partire dai rapporti intimi, in sostanza si è condiviso il letto,  e poi continuare a frequentarsi, a restare amici una volta che il legame sentimentale è finito, come se nulla fosse accaduto. Il difficile è proprio questo, far finta di nulla, non tanto nelle azioni e nei comportamenti, quanto nei pensieri, nei ricordi, nelle sensazioni, nei sentimenti stessi.

Quando si sono condivise certe cose, è difficile fare marcia indietro e continuare a frequentarsi senza che il pensiero torni sempre a ciò che è stato.  Le cose che si sono vissute intensamente restano per sempre nella memoria, ma non solo, nel cuore di ciascuno vi sarà sempre un angolino, più o meno grande, in cui resteranno i sentimenti vissuti, le emozioni provate.
Non è corretto pensare che il problema sia solo il rapporto intimo, ma anche tutto ciò che lo ha preceduto, a partire dall’emozione e l’aspettativa del primo appuntamento, il corteggiamento, i primi sguardi, il primo bacio, l’attesa del secondo incontro;  sono tutte cose che fanno parte di noi e lo saranno per sempre, anche a distanza di anni, per cui è difficile pensare che tutto questo non possa in qualche modo condizionare un’amicizia.



ExSarebbe molto meno problematico se il rapporto si fosse basato solo sul rapporto fisico, sul sesso, senza coinvolgimenti emotivi, senza amore. In questo caso, seppur problematico, un rapporto di sola amicizia, una volta terminata la frequentazione di letto, diciamo così, potrebbe essere più facile. Ma quando si sono condivisi i sentimenti, quando si sono condivise le tante sensazioni che sono la parte fondamentale di un rapporto completo, pensare di buttare tutto dietro le spalle come se fosse  una cosa vecchia di cui disfarsi, è veramente difficile.

Eppure vi sono persone che ci riescono, ma fino a che punto, verrebbe da chiedersi?  Potrebbe sorgere il dubbio che si tratti solo di un modo per non rompere del tutto, per cercare di tenere in vita un legame, seppur solo un suo surrogato, che alla fine potrebbe far solo del male,  forse a entrambi  gli ex, ma certamente almeno ad uno dei due. Una storia finita non lo è mai del tutto, basterebbe infatti dare una occhiata dentro di sé per rendersi conto che, anche a distanza di tanti anni, certe cose sono sempre vive e non potranno mai essere cancellate. Certi ricordi sono sempre lì, semplicemente nascosti come dietro ad un paravento, ma sempre pronti a venire fuori prepotentemente nei momenti di tristezza, quando ci si sente un po’ giù, insomma nei momenti di difficoltà, in quei momenti in cui la vita ti mette a dura prova.

ex, amici?Se questo succede a distanza di anni, figuriamoci poi nell’immediato. Sarebbe come avere una ferita sempre aperta, una ferita che non riuscirà mai a chiudersi completamente, e che comincia a bruciare ogni qual volta ci si incontra con l’ex. Non è una situazione gestibile, anche se questa è ovviamente l’opinione di chi scrive, ma certamente anche in queste situazioni, come in tutte le cose della vita, vi sono delle eccezioni.
Tuttavia, anche  in questi casi, non è detto che la situazione sia normale e priva di coinvolgimenti per entrambi. Lo potrebbe forse anche essere per uno dei due ex amanti, ma lo sarà  poi anche per l’altra persona? E’ difficile crederlo.

Leggi anche

Seguici