Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Il 60% degli italiani soffre di disturbi gastrointestinali 2 volte al mese

Una recente indagine medico scientifica ha messo alla luce un problema non indifferente, il 60% degli italiani soffre di patologie gastrointestinali almeno diverse volte al mese. Ecco come affrontarle

di Redazione

03 Dicembre 2012

Secondo una recente indagine condotta dall’Associazione Nazionale dell’Industri Farmaceutica dell’Automedicazione, ben il 60% degli italiani almeno una volta ogni due mese, lotta contro fastidiosi disturbi gastrointestinali. I sintomi più comuni sono diarrea, problemi digestivi e mal di stomaco; nella maggioranza dei casi, vengono risolti senza l’intervento del medico. Quasi tutti gli intervistati, sfruttano l’automedicazione, acquistando medicinali da banco; altri invece ricorrono a preparazioni casalinghe, come la limonata o la camomilla.

A scatenare questi problemi all’apparato gastrointestinale, certamente i pasti troppo abbondanti, lo stress e la fretta; per il 23% degli italiani i disturbi a carico dell’apparato gastrointestinali sono legati ai pranzi di Natale e Capodanno . In genere, si accusano questi malanni perché si mangia a tempo di record, magari in piedi o mentre si sta al computer; inoltre, durante le feste o il fine settimana, si ha la tendenza a consumare pasti troppo ricchi e calorici.

Quando sopraggiungono problemi gastrointestinali, è consigliabile non assumere fritti, cibi piccanti e troppo elaborati; meglio puntare su riso in bianco, brodi, banane, mele e pietanze leggere. E’ sempre bene mantenere una dieta equilibrata, evitando gli eccessi e introducendo una quantità maggiore di frutta fresca e di verdura di stagione; da limitare anche i superalcolici, i dolci troppo elaborati e i troppi caffè. Inoltre, è salutare muoversi il più possibile,evitare il fumo e lo stress. Il pasto, deve essere consumato con calma e ogni boccone dovrebbe essere masticato con cura, senza fretta; anche durante la settimana, si dovrebbe dedicare del tempo alla pausa pranzo da trascorrere seduti.Dopo pasti abbondanti, una passeggiata favorisce la digestione e ci aiuta a smaltire l’eccesso calorico.

In alcuni casi, la sintomatologia si accompagna a febbre e dolori muscolari; si potrebbe trattare quindi di virus influenzali. In queste occasioni, lavoro e impegni permettendo, sarebbe consigliabile stare a casa, fare piccoli pasti frequenti e mantenere l’organismo ben idratato.



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!

Seguici