Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Tumore prostata, nuovo esame diagnostico al Regina Elena

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Un nuovo esame diagnostico è finalmente disponibile per discriminare il tumore alla prostata. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); In particolare, è disponibile un nuovo marker che permette di discriminare il tumore prostatico in pazienti con PSA elevato e questo significherà subire meno biopsie. Presso il Servizio di Patologia Clinica dell’Istituto ...

di Piera Scalise

19 Novembre 2012





sangueUn nuovo esame diagnostico è finalmente disponibile per discriminare il tumore alla prostata.



In particolare, è disponibile un nuovo marker che permette di discriminare il tumore prostatico in pazienti con PSA elevato e questo significherà subire meno biopsie. Presso il Servizio di Patologia Clinica dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena è possibile sottoporsi al nuovo esame diagnostico che si basa sul pro PSA impiegato in un’equazione.

L’esame si effettua con un prelievo sanguigno e in seguito l’interessato saprà se il tumore e pio meno aggressivo. L’esame ha un costo contenuto rispetto alle biopsie.

La Conti ha spiegato: ”Il phi non sostituisce il test del PSA bensi’ migliora la specificita’ clinica di rilevamento del carcinoma prostatico rispetto ai test attualmente in uso (PSA totale e % free PSA) identificando con maggiore accuratezza il paziente candidato ad una biopsia prostatica”.

VIA|AGI

Leggi anche

Seguici