Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Cody il bambino senza gambe sorride, fa sport ed aiuta gli adulti

Cody McCasland, è un bambino americano di sette anni al quale, a causa, di una particolare malattia sono state amputate entrambe le gambe

di Redazione

15 Novembre 2012





Cody McCasland, è un bambino americano di sette anni al quale, a causa, di una particolare malattia sono state amputate entrambe le gambe quando aveva soltanto quindici mesi. I genitori, l’hanno sempre incoraggiato e spronato a praticare sport, infatti Cody pratica nuoto da quando ha nove mesi; ora corre, usa l’handbike, gioca a calcio e balla. Il suo buon umore e il suo sorriso, l’hanno fatto diventare il beniamino del popolo di internet e dei Marines veterani.



L’avventura di Cody presso i Vetrans administration hospital inizia dopo aver conosciuto Kevin. Lui è un veterano dell’esercito americano che, durante una missione in Afghanistan, ha perso entrambe le gambe, riportando anche delle ustioni. La fidanzata di Kevin, ha notato il piccolo Cody in televisione e ha pensato che avrebbe potuto conoscere il suo fidanzato. Durante l’incontro Cody ha ballato, per stimolare Kevin a farlo e a riprendere a sorridere. Da quel  momento l’ottimista Cody, visita i veterani, parla con loro della sua esperienza e li incoraggia a reagire e ad essere forti. Tutta la famiglia di questo piccolo coraggioso crede in Dio che lo ha sempre aiutato superare tutte le difficoltà; infatti, Cody ha attraversato dei momenti piuttosto difficili caratterizzati da operazioni, l’ultima subita poco tempo fa, e blocchi respiratori.

E’ stato anche contattato dal ministero della difesa degli Stati Uniti d’America affinchè potesse conoscere i reduci che hanno subito delle amputazioni o che hanno riportato altre problematiche invalidanti; Cody li stimola a credere che la vita sia bella e prova con loro i vari sport paralimpici. Inoltre, fa parte anche del Caf cioè Challenge athletes foundation che sostiene le persone disabili che desiderano fare sport.

La sua pagina di facebook e il suo sito www.teamcody.com raccoglie fondi da devolvere a favore dell’ospedale per bambini nel quale è stato ricoverato anche Cody; parte dei soldi invece sono destinati ai piccoli con disabilità che desiderano fare sport.

 

Leggi anche

Seguici