Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come avere un seno tonico e sodo in poche settimane

Per ottenere un seno sodo e tonico in poco tempo, è necessario eseguire quotidianamente degli esercizi specifici con cui si ottengono ottimi risultati.

di Daniele Lisi

07 Novembre 2012





Seno tonicoAvere un seno tonico e sodo è l’auspicio di ogni donna,  è quel desiderio irrinunciabile che a volte porta a prendere in considerazione la possibilità di ricorrere alla chirurgia plastica per  rimettere in sesto  un seno che il tempo ha reso meno florido.  Si tratta di una delle parti del corpo cui le donne  danno maggiore importanza, e del resto non potrebbe essere diversamente, visto che è altrettanto gradita anche dagli uomini.

Prima di ricorrere alla chirurgia estetica che comporta una spesa che di questi tempi potrebbe non essere sostenibile e, inoltre, trattandosi in tutti i casi di un intervento chirurgico, seppur di routine,  una minima percentuale di rischio è sempre presente, è bene prendere in considerazione una strategia diversa.

Perché quindi ricorrere a queste soluzioni estreme quando, se non proprio nella maggior parte delle situazioni, è possibile ottenere dei risultati comunque apprezzabili anche solo con l’esercizio fisico adatto.

Certo, un intervento di chirurgia plastica potrebbe assicurar dei risultati migliori, ma nella vita bisogna accontentarsi anche considerando che, come detto prima, i risultati che si possono ottenere in altro modo sono più che soddisfacenti.

flessioniPer ottenere un seno sodo e tonico in poco tempo,  è necessario eseguire quotidianamente degli esercizi specifici che sono in grado di ridare quel tono che con il trascorre del tempo, inevitabilmente, un poco alla volta si è smarrito.

Si tratta di esercizi da fare tranquillamente tra le mura domestiche, o al limite anche in palestra, anche se la prima soluzione è in grado di assicurare gli stessi risultati senza doversi sobbarcare la spesa della struttura sportiva, vantaggio  che in questo momento di crisi non è certamente da trascurare. L’importante e dedicarvisi tutti i giorni, o al limite a giorni alterni, per poche decine di minuti, e i risultati non tarderanno ad arrivare.



La cosa importante è evitare di  utilizzare i pesi in quanto questo potrebbe determinare una ipertrofia muscolare, cosa che in quella parte del corpo avrebbe ben poco di femminile, e non è quello che le donne vogliono.

Bisogna, quali che siano gli esercizi che si andranno a fare, eseguirli sempre completamente sia nella fase di contrazione che in quella di rilascio, respirando nel modo e al momento giusto. Ma ora vediamo nello specifico quali sono gli esercizi più appropriati.

Pull overIl primo esercizio da fare sono i piegamenti sulle braccia, le classiche flessioni che ciascuno avrà fatto una volta nella vita. La posizione migliore per eseguire questo esercizio è sul pavimento, ma per i non allenati, è possibile iniziare in piedi facendo i piegamenti sulle braccia con i palmi della mani aperte appoggiate su di un muro, poi si passerà successivamente all’esercizio a terra.

Stendersi a pancia in giù, piedi puntati per terra, e con le mani poggiate al suolo all’altezza delle spalle e le braccia piegate e sollevarsi lentamente fino a completa estensione delle braccia stesse, mantenendo il corpo teso senza fletterlo. Eseguire 3 serie da 10 ripetizioni ciascuna, ripetizioni che possono man mano aumentare, una volta allenate.

Seno tonicoAltro esercizio utile è posizionarsi con le mani unite in preghiera, i gomiti rivolti verso l’esterno, e spingere con forza  i palmi delle mani  in direzione opposta, ovvero l’uno contro l‘altro.

Un altro utile esercizio è il pull over, da eseguire sdraiati a pancia in su  di una panca o, in alternativa, per terra. Gambe  sollevate e leggermente flesse, braccia tese in alto all’altezza del seno con tra le mani un piccolo peso, non oltre il chilo, per evitare il problema esposto all’inizio.

In mancanza del peso è possibile utilizzare una piccola bottiglia riempita con della sabbia. Portare le braccia lentamente dietro la testa, piegandole leggermente facendo scendere il peso più in basso possibile e poi tornare nella posizione di partenza. Eseguire  3 serie da 10—15 ripetizioni ciascuna.

Ricordarsi che gli esercizi vanno eseguiti lentamente,  con un movimento continuo, armonico  e senza interruzioni.

Leggi anche

Seguici