Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Pancia piatta in pochi giorni mangiando verdura e frutta

La causa principale della pancia gonfia non sono i chili in più, ma i problemi legati all’intestino e, in particolare, la presenza di aria nella pancia.

di Daniele Lisi

06 Novembre 2012





Pancia piattaPancia piatta in pochi giorni, è sempre il solito risultato che in molti cercano di conseguire in tutti i modi, anche ricorrendo a diete strane, estreme, sbilanciate, iperproteiche e tanto altro ancora. Tuttavia la causa principale della pancia gonfia non sono i chili in più, ma i problemi legati all’intestino e, in particolare, la presenza di aria nella pancia.

Questa è una condizione che a volte da’ anche una serie di imbarazzi legati alla necessità di liberarsi di quell’aria in eccesso che l’organismo non riesce a smaltire autonomamente.

Durante la digestione si forma sempre dell’aria nell’intestino, non foss’altro perché anche mangiando si ingerisce dell’aria che deve in qualche modo essere smaltita.  Quando questa è entro certi limiti, viene assorbita dalla mucosa della parete intestinale e, attraverso il circolo sanguigno,  viene eliminata quando avviene il normale scambio gassoso. Quando invece è in eccesso, solo una parte riuscirà a seguire questa strada naturale, per cui la prima manifestazione della presenza dell’aria nella pancia è, appunto, un antiestetico e fastidioso gonfiore.

finocchioLa soluzione migliore per evitare di trovarsi in queste condizioni è quella di eliminare, o quanto meno ridurre, gli alimenti che ne sono responsabili  e indirizzarsi verso quelli che invece non hanno problemi di fermentazione durante la digestione. In primo luogo la verdura, che andrebbe consumata per lo più cotta, in quanto da cruda ha a tendenza a fermentare e a produrre quindi quell’aria in eccesso tanto fastidiosa.  Largo quindi a carote, zucchine, spinaci, bietole, e a tutte le verdure che tradizionalmente si mangiano cotte.

L’insalata, che oltre tutto è uno dei piatti da preferire quando si ha anche il problema di dover perdere qualche chilo di troppo, può essere consumata cruda, l’importante è che non si ecceda con il condimento altrimenti si avrebbe l’effetto contrario.



In tutti i casi, tra le verdure da consumare crude, un posto importante lo ha  il finocchio che, oltre ad essere sano, digestivo e ricco di fibre, è un antigas, diciamo così, per eccellenza, al pari anche di alcune spezie quali il cumino, molto utilizzato nei paesi del Nord Africa, ma meno da noi.

La frutta è, invece, un alimento controverso perché per alcuni è causa della formazione di aria nell’intestino mentre per altri è un alimento da non far mai mancare in tavola, perché ricco di una infinità di sostanze benefiche per l’organismo.

meleDel resto, è necessario un po’ di equilibrio, in quanto non si può bandire buona parte della frutta quando invece è necessaria all’organismo, con buona pace di un po’ di aria in più. Le mele e le pere sono le più indicate, perché  producono meno gas intestinali, pur essendo ricche di fibre al pari di altri frutti.

Le arance, per esempio, al pari degli altri agrumi,  in questo periodo autunnale vanno sicuramente consumati perché sono una fonte insostituibile di vitamina C, vitamina che è importante per contrastare le varie malattie da raffreddamento, influenza compresa.

Pancia piattaNaturalmente, non vanno dimenticati i frutti di bosco, i mirtilli in particolare, una vera riserva di buone molecole, in quanto è un antiossidante naturale, un antinfiammatorio, è ricco di vitamine e migliora la permeabilità capillare.

Per il resto, da sempre la frutta e la verdura sono considerati gli alimenti indispensabili per una buona salute e per una pancia piatta. Non per nulla esiste la regola del 5, ovvero cinque porzioni tra frutta e verdura da consumare nell’arco della giornata, a partire sin dalla prima colazione del mattino.
Poi, se si vuole avere la pancia piatta, bisogna anche saper rinunciare a qualche cosa, come ad esempio le varie bevande gassate, i  tanti snack che ci hanno cambiato, in peggio, la vita, i dolci, creme e cremine di vario tipo, e tanto altro ancora.

Leggi anche

Seguici