Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Vincere la stitichezza si può Ecco come

La stitichezza è un problema che affligge tanti. Lo stress e la mala alimentazione aumenta la stipsi ma ecco come si può risolvere per stare meglio

di Redazione

02 Novembre 2012





La stitichezza o stipsi è un problema intestinale che si manifesta durante tutte le fasi della vita. Infatti, di stipsi possono soffrire i neonati, i bambini, gli adulti, le donne in dolce attesa e anche le persone in là con gli anni.

Quando si parla di stipsi si intende un ritardo nell’evacuazione delle feci, che col tempo può causare anche altre fastidi, come l’insorgenza di emorroidi o ragadi. La stitichezza può essere affrontata sia con metodi naturali che, nei casi più ostinati, con la somministrazione di preparati farmacologici che devono essere prescritti esclusivamente dal proprio medico.

Le cause della stitichezza sono svariate ed includono diverse patologie. Escludendo le malattie intestinali, questo disturbo può essere legato allo stile di vita, all’alimentazione e alla scarsa idratazione. Bere almeno un litro e mezzo di acqua ogni giorno, facilita il transito intestinale e rende le feci morbide e voluminose; infatti se assumiamo poca acqua abbiamo maggiori problemi nell’evacuazione perché le feci saranno piuttosto dure. L’acqua naturale può essere integrata anche con tisane, succhi di frutta freschi o  ; ma l’acqua si assume anche mangiando minestroni, minestre e brodi.

Per vincere la stipsi, è necessario curare l’alimentazione ed introdurre frutta e verdura, perché ricche di fibra che migliora e stimola i movimenti dell’intestino. La fibra si trova anche nei cereali integrali e nei fiocchi d’avena. Se si assume la giusta quantità di fibra, si facilita il transito intestinale e l’evacuazione sarà meno problematica; bisognerebbe introdurre cinque porzioni al giorno di verdura e mangiare ogni giorno della frutta fresca di stagione. Quando si soffre di stipsi, è importante mangiare con calma masticando con cura ed evitando la fretta e lo stress; è molto importante fare una colazione completa, introducendo cereali integrali e liquidi. Tra gli alimenti indicati anche il latte e lo yogurt bianco.



La stitichezza si combatte con il movimenti e l’attività fisica che influisce sulla funzionalità intestinale; il consiglio quindi è quello di camminare, iscriversi in palestra o ad un corso di ballo. Prima di iniziare a fare attività fisica, è bene eseguire un controllo medico generale.

Per chi soffre di stitichezza, la dieta deve essere varia e deve comprendere i legumi e i cereali integrali, da assumere sotto forma di pane, pasta e snack. Inoltre, bisogna introdurre le verdure fresche e di stagione, la frutta fresca e tanta acqua,anche i frullati sono un’arma preziosa. Fra le verdure, sono utili gli spinaci, le cipolle, la zucca e gli zucchini che possono essere a base di minestre o minestroni. Fra la frutta i kiwi e le pere sono particolarmente indicati per facilitare l’evacuazione; i kiwi, ben maturi, dovrebbero essere mangiati al mattino a stomaco vuoto e seguiti da un bicchiere di acqua tiepida. Invece, le pere possono essere cotte e introdotte a fine pasto oppure a colazione; particolarmente efficace anche il succo di pera. Anche le mele, riescono a debellare la stipsi se vengono cotte e mangiate con la buccia; è importante dire che se assunte crude e grattugiate sono indicate nei casi di diarrea.

Molto utile anche l’uva, da assumere con la buccia, preferibilmente a stomaco vuoto.

Leggi anche

Seguici