Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Nonna partorisce il suo nipote

Nessun problema, dicono gli esperti, perché se curato con attenzione e amore, anche un nonno utero può svolgere egregiamente il suo compito

di Daniele Lisi

26 Ottobre 2012





Utero in affittoNonna partorisce il suo nipote, un evento meraviglioso e strano allo stesso tempo, un  evento che pur essendo eccezionale, ha avuto più di una protagonista. Infatti le nonne-mamme sono più di una,  ma l’eccezionalità dell’evento è rappresentato dal fatto che l’utero in affitto, perché di questo si tratta, è un utero  non più giovane.  Nessun problema, dicono gli esperti, perché se curato con attenzione e amore, anche un nonno utero può svolgere egregiamente il suo compito  che, alla fine esemplificando al massimo, potrebbe essere ricondotto a quello di una semplice incubatrice.

Del resto, se la nonna si offre volontaria e se il suo stato di salute è tale da poter sopportare e garantire   egregiamente una gravidanza, perché non farla partecipare al lieto evento. Il problema, semmai,  è un problema etico o al limite anche psicologico, perché alla fine la nonna-mamma potrebbe avere un rapporto un po’ diverso dal solito con il nipote, visto che potrebbe sentirlo molto probabilmente più figlio che nipote.

La faccenda è controversa proprio per questo, e non certamente per il fatto che l’utero in affitto sia quello della futura nonna. Del resto, non è il primo caso, e non sarà certamente l’ultimo, di utero in affitto, per cui sarebbe anche illogico mettere dei paletti  che in un certo senso impediscano o  anche solo sconsiglino certe pratiche. Fin quando la medicina potrà assicurare che non vi potranno mai essere problemi per il nascituro, impedire ad  una nonna di prestare il suo utero alla propria figlia  sarebbe una forzatura.



CaseyDel resto, quando  Kristine Casey si offrì di portare avanti per conto della figlia Sara e del genero Bill Connell quella gravidanza che altrimenti sarebbe stata impossibile, non si è certamente pensato alle implicazioni etiche o psicologiche.  Sara ci aveva provato  già altre volte, ma sempre inutilmente, visto che le sue precedenti gravidanze, una addirittura gemellare, si erano interrotte prima del tempo.
Diventare mamma era per lei quasi impossibile, e un ulteriore tentativo avrebbe portato allo stesso risultato ovvero un aborto prematuro.  Ed ecco che mamma Casey corre in aiuto della figlia, un aiuto certamente impegnativo, che solo una mamma riesce a dare senza  nessuna indecisione. I medici hanno dato il loro benestare e allora la gravidanza ha potuto essere messa in cantiere, con l’ovulo della figlia fecondato da Bill.

Mamma Casey ha avuto dei problemi renali  che comunque le hanno creato qualche preoccupazione, problemi poi completamente risolti. Ora la famiglia è cresciuta, e finalmente Sara e Bill sono diventati dei genitori, al pari di Casey che è finalmente diventata nonna, una nonna tutta particolare.
Ma come detto prima, non è certamente il solo caso. Anche Cindy Reutzel, 53 anni, di Naperville, nello stato americano dell’Illinois, è diventata una nonna-mamma, ma qui la storia è completamente diversa. Alla figlia Emily fu diagnosticato un tumore all’utero quando era in attesa di una bimba e fu costretta ad abortire per cercare di  vincere la sua battaglia contro la malattia, cosa perfettamente riuscita grazie anche all’asportazione dell’utero.

I medici tuttavia erano riusciti a salvare alcuni ovuli e qui entra in gioco Cindymamma Cindy che si offre di fare le veci della figlia e di portare a termine per suo conto una gravidanza altrimenti impossibile. Stessa epilogo anche questa volta, con la nascita di Elle Cynthia Jordan che, senza l’aiuto della nonna, non avrebbe mai potuto vedere la luce.
Due storie, e come questa sicuramente altre meno note, che hanno avuto un lieto fine. Ora i bimbi nati da queste gravidanze un po’ diverse dal solito potranno vantarsi, in un certo senso, di avere due mamme, oltre al padre,  e una di queste due mamme non è altro che una nonna meravigliosa che per amore ha affrontato una gravidanza  ritenuta quasi impossibile.

Leggi anche

Seguici