Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Dieta Dukan, ecco la lista degli alimenti da consumare

Dieta Dukan come arrivare al risultato? Ecco tutti gli alimenti consentiti e quelli completamente assenti. Un sicuro successo

di Redazione

27 Ottobre 2012





La dieta Dukan, è una dei piani alimentari più seguiti da chi vuol dimagrire. Questa dieta è stata ideata dal medico francese Dukan ed è articolata in quattro diverse fasi. I cento alimenti permessi  dalla dieta Dukan sono dei cibi che possono essere assunti senza problemi, da chi pratica questa dieta proteica.

Nella fase iniziale della dieta, detta fase d’attacco, l’alimentazione è soprattutto a base di proteine; invece, nella seconda fase, detta fase di crociera, si introducono alcuni tipi verdure. In entrambe i momenti, non è consentito mangiare carboidrati.
La carne ammessa comprende bistecca di manzo, bistecca di cavallo, controfiletto di manzo, carne di coniglio, costata e fegato di vitello, filetto e lingua di manzo, prosciutto cotto sgrassato, roast beef, scamone, scaloppine e rognone di vitello e selvaggina. La selvaggina comprende la lepre e i fagiani.
Fra i volatili sono concessi: il galletto, il piccione, le fettine di struzzo, la faraona, il prosciutto di tacchino, le quaglie. Inoltre, si possono introdurre le uova.

Il pesce che si può consumare è principalmente la spigola, ma l’elenco è comunque lungo e c’è grande scelta: il tonno, il tonno al naturale, la trota, le triglie, la cernia, il muggine, il pesce spada, la razza, la coda di rospo, il surimi, la limanda, il nasello, il pesce imperatore, l’orata, l’halibut, il salmone fresco ed affumicato, la cernia, le sardine, lo sgombro, la sogliola, le seppie, i calamari, i polpi e il sarago. I frutti di mare che sono ammessi invece sono: le ostriche, i gamberetti, i ricci, gli scampi, le vongole, le capesante, le cozze, le aragoste, gli astici e il cuore di mare.



Per i latticini fanno parte della dieta: formaggio spalmabile con 0,2% di grassi, yogurt bianco magro o magra dolcificato con l’aspartame, il formaggio fresco magro, fiocchi di latte magri , latte magro e ricotta light.
Inoltre, sono concessi il seitan e il tofu.

Le verdure, possono essere assunte durante la fase di crociera a giorni alterni invece, durante le fasi di consolidamento e di stabilizzazione, si mangiano tutti i giorni; quelle permesse sono: le barbabietole, i carciofi, le carote, gli asparagi, i cavoli, i cavoletti di Bruxelles, i cetrioli, i peperoni, i fagiolini, i finocchi, il cuore di palma, i funghi, l’indivia, la lattuga, la valeriana, le melanzane, i pomodori, i ravanelli, il rabarbaro, la zucca, la soia, il sedano e la zucchina.

Oltre a questi alimenti, la dieta Dukan prevede anche l’olio di oliva e il konjac. L’olio d’oliva non deve essere più di un cucchiaino al giorno ed è fondamentale per l’apporto di polifenoli e vitamina E. L’olio d’oliva si può utilizzare a partire dalla fase di crociera. Quanto al konjac, o shirataki, esso è un tubero che viene dall’Oriente e si trova sotto forma di pasta ed è ricca di fibre; aiuta ad evitare la stipsi e non sviluppa calorie.

In questo regime alimentare sono assenti le bevande zuccherate, il pane e la pasta; quest’ultima viene ammessa nella fase di consolidamento e può essere consumata massimo due volte a settimana. La dieta Dukan prevede anche che si beva almeno due litri di acqua naturale ogni giorno, mentre non è concesso il vino.

Leggi anche

Seguici