Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Rimedi per cervicale e mal di testa, gli esercizi da fare

Si tratta di tensioni muscolari dovute ad una serie di eventi, sia traumatici che posturali.

di Daniele Lisi

12 Ottobre 2012





CervicaleNella cervicale, i dolori non interessano solo il collo, ma spesso anche le spalle e le braccia, oltre che la nuca. Nella maggior parte dei casi, sempre che non ci siano piccole ernie e schiacciamenti, si tratta di tensioni muscolari dovute ad una serie di eventi, sia traumatici che posturali, tensioni che a volte possono anche determinare uno spostamento, sia pure infinitesimale, delle vertebre cervicali. Nella maggior parte dei casi si tratta di spostamenti transitori o, comunque recuperabili, sia spontaneamente quando cessano le tensioni muscolari che li hanno determinati, sia per mezzo di piccole manovre che mettono in atto  i fisiatri esperti.

Per sapere se effettivamente esistono delle tensioni muscolari che, come detto, sono spesso la principale causa di questi microspostamenti  vertebrali, è possibile fare qualche semplice esercizio in grado di rilevarli. Inclinare il capo prima a destra e poi a sinistra, o viceversa, poi mettersi in posizione eretta con un braccio teso in alto e l’altro in basso e spingere indietro entrambe le braccia, e poi invertire. Se il movimento è uguale, nessun problema, ma se invece i movimenti non sono di uguale ampiezza, è evidente che esistono delle tensioni muscolari che vanno alleggerite.

Il corpo cerca sempre di mantenere una  posizione quanto più in asse è possibile, per cui esegue degli aggiustamenti per cercare di raggiungere lo scopo, e questo può quindi portare ad una postura scorretta. Eliminando le esercizio1tensioni, la postura torna ad essere ottimale, anche se è sempre pronta ad adeguarsi nuovamente in caso di ulteriori tensioni.
Alcuni piccoli esercizi da fare in completa autonomia, possono aiutare e spesso anche a risolvere le tensioni muscolari alla base del problema, tuttavia  a volte può essere necessario ricorrere anche a dei massaggi. Vediamo ora gli esercizi da fare.



I primi che vedremo sono degli  esercizi di allungamento, particolarmente indicati per  cercare di sciogliere le tensioni muscolari, poi sarà anche necessario qualche esercizio di tonificazione, per evitare che il problema possa ripresentarsi nuovamente.
Posizionare le mani dietro la nuca, con  le braccia e quindi i gomiti ben aperti, piegare il capo in avanti aiutandosi spingendo delicatamente con le dita, fino a raggiungere la massima tensione possibile, e mantenere la posizione per 10 secondi e, infine ritornare nella posizione iniziale. Eseguire 5 ripetizioni dell’esercizio che è indicato per distendere ed estendere la  muscolatura posteriore del collo.

Ora si passa all’esercizio per i muscoli laterali del collo. Passare la mano destra sulla testa e poggiarla sul lato sinistro del capo e tirare dolcemente verso destra, facendo attenzione a non sollevare la spalla sinistra. Una volta raggiunta la massima inclinazione possibile, mantenere la posizione per 10 secondi e poi tornare nella posizione di partenza. Eseguire 5 ripetizioni dell’esercizio e poi cambiare lato.
Posizionarsi con il capo ruotato di 45 gradi, ovvero si guarda in direzione della spalla, a destra o a sinistra, tanto poi si dovrà fare l’altro lato, alzarlo guardando verso l’alto e all’indietro e mantenere la massima estensione possibile per 10 secondi, dopo di che tornare nella posizione iniziale. Eseguire 5 ripetizioni dell’esercizio e poi cambiare lato.

E ora occupiamoci del tono muscolare. Posizionarsi con il mento abbassato e con la mano poggiata alla fronte, fare forza sia con il capo che con la mano in direzione opposta, ovvero con il capo in giù e con la esercizio2mano verso l’alto, mantenere la massima contrazione per 5 secondi circa e poi  eseguire 10 ripetizioni dell’esercizio. Ora fare lo stesso sia dal lato destro del capo che dal lato sinistro e, infine, anche su lato posteriore, solo che in questo caso si utilizzeranno entrambe le mani incrociate dietro la testa. Sempre 10 ripetizioni per ciascun esercizio.
Tutti questi esercizi andrebbero ripetuti due volte al giorno, quando si hanno problemi alla cervicale e una sola volta come mantenimento, per  evitare quanto più possibile le ricadute.

Leggi anche

Seguici