Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Dieta dimagrante dissociata, ecco come funziona

Una dieta che funziona davvero? La dieta dissociata! In questo modo non ti priverai di nessun elemento e mangerai tutto dimagrendo con gusto!

di Redazione

06 Ottobre 2012





La dieta dissociata è stata ideata dal dottor Hay agli inizi del XX secolo.

Secondo i suoi studi, i carboidrati e le proteine non devono essere ingerite all’interno dello stesso pasto; la dieta si basa sulla dissociazione dei carboidrati, come il pane e la pasta, con le proteine, pesce e carne. Il cardine della dieta dissociata è non assumere insieme alimenti che siano digeriti in maniera diversa. La dieta del gastroenterologo americano, prevede anche che non si debbano mischiare carboidrati complessi e carboidrati semplici. Al contrario, la verdura e la frutta possono essere mangiate anche insieme, senza che arrechino problemi o facciano prendere chili.

I principi cardine della dieta dissociata sono evitare il connubio tra carboidrati e proteine, ridurre la quantità di grassi e amidi ed evitare i cereali raffinati. Questo piano dimagrante predilige i prodotti integrali e non raffinati; inoltre, prevede che trascorrano in media quattro ore fra i diversi pasti. La dieta del Dottor Hay, consiglia di assumere proteine una volta al giorno e di non consumare verdure crude durante il pasto serale, perché potrebbero creare gonfiori.



La dieta dissociata se seguita in maniera troppo rigida, può essere causa di un’alimentazione sbilanciata perché verrebbero a mancare alcuni elementi nutritivi. Per molti, questo tipo di dieta, è un’abitudine quotidiana che si è rivelata pratica e semplice da seguire. Questo piano alimentare, consente di mangiare e dimagrire assumendo pochi amidi e limitando i carboidrati che devono essere di un solo tipo per pasto.

Come in quasi tutte le diete, si consiglia di mangiare a pranzo la pasta o il riso, prediligendo per la cena le proteine di carne o pesce. I cereali, quindi la pasta ma anche il riso, devono essere soprattutto integrali e non raffinati. La dieta dissociata non impone grandi restrizioni in termini di quantità di cibo che, va da sé, deve essere assunto in porzioni ragionevoli.

Leggi anche

Seguici