Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Gengive sanguinanti, le cause ed i rimedi efficaci

Gengive sanguinanti un problema che affligge tanti. Quali sono le cause? Esistono rimedi semplici?

di Redazione

04 Ottobre 2012

Il cavo orale è una parte del corpo piuttosto delicata che può sviluppare un numero alto di patologie. Il sanguinamento gengivale, è un problema piuttosto frequente che colpisce più della metà della popolazione italiana.

Le cause del sanguinamento gengivale sono diverse, ma una delle più frequenti è la presenza del tartaro e della placca. La placca che non viene eliminata con l’igiene orale quotidiana o con quella periodica, effettuata da un professionista, si solidifica trasformandosi in tartaro. Il tartaro, nel tempo, favorisce il sanguinamento che non adeguatamente curato, può portare a malattie più gravi. La gengivite, causa dolore durante la masticazione e le gengive iniziano a gonfiarsi ed arrossarsi; col tempo, se non si procede ad una cura efficace, i denti potrebbero perdere il loro sostegno ed iniziare a muoversi. La gengivite e il sanguinamento possono essere legate a carie non curate o all’utilizzo di protesi non adeguate.

Altre cause del sanguinamento gengivali sono l’uso improprio del filo interdentale e dello spazzolino che non deve lesionare le gengive; inoltre, potrebbero esserci delle carenze vitaminiche, in particolare di vitamina  e divitamina C. Questa condizione si può presentare anche durante la gravidanza. In tutti i casi è importante che ai primi sintomi ci si rivolga al medico dentista. La cura medica prevede l’eliminazione della placca con conseguente decongestionamento e guarigione delle gengive.

Per curare la gengivite, oltre alle cure odontoiatriche e domiciliari, è opportuno seguire una dieta sana ed equilibrata con tante vitamine e pochi zuccheri. Gli zuccheri infatti,  sono responsabili di incrementare la formazione dei batteri che causano le gengiviti.

Un rimedio naturale per lenire le gengive che sanguinano è quello di procedere con degli sciacqui di acqua e limone oppure acqua e sale. In commercio si trovano numerosi collutori adatti a prevenire la formazione della placca ma anche con funzione antibatterica e lenitiva.

 

Seguici