Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Cibi che combattono la cellulite, cosa mangiare in autunno?

Mangiare in maniera sana ed equilibrata è il primo passo per combattere o prevenire la cellulite

di Daniele Lisi

02 Ottobre 2012





celluliteI cibi per  combattono la cellulite sono diversi, e tutti hanno un effetto a lungo termine. Pensare di poter risolvere rapidamente l’antiestetico problema della buccia d’arancia  semplicemente cambiando regime alimentare è un’utopia, perché per pensare che la dieta possa fare il suo corso, possa quindi avere effetto, bisogna armarsi di santa pazienza e, soprattutto, di costanza. Quindi, non è il caso di deprimersi se non si vedono gli effetti immediatamente,  ma bisogna insistere e prima o poi, le cose potranno andare per il meglio.

Quindi, mangiare in maniera sana ed equilibrata è il primo passo per combattere o prevenire  la cellulite. Certo, a volte solo la dieta non è sufficiente, per cui è necessaria anche della attività fisica, sia aerobica che anaerobica, oltre a qualche massaggio. La cellulite è determinata per lo più dalla ritenzione idrica, problema legato in particolar modo alla quantità di sodio che si assume tutti i giorni. Questo non deve mai essere in eccesso altrimenti andrebbe ad alterare l’equilibrio tra sodio e potassio presente nell’organismo, equilibrio che dovrebbe essere molto vicino a uno. Quando il sodio è in eccesso, l’organismo trattiene più acqua proprio per cercare di scioglierlo, e questo determina la ritenzione idrica e la conseguente cellulite.

Il problema fondamentale, quindi, è l’acqua, ma non quella che si beve, bensì quella che l’organismo trattiene per riequilibrare il rapporto sodio-potassio. L’idratazione dell’organismo è essenziale, in quanto questa favorisce anche l’idratazione dell’epidermide, tuttavia è bene fare attenzione quando si beve acqua in confezione, che questa non abbia un tenore di sodio elevato, altrimenti si otterrebbe l’effetto indesiderato. Quindi, per prima cosa occhio all’etichetta,  e poi bere molta acqua, in modo da idratare adeguatamente la pelle.

bere acquaTra gli alimenti, quelli da preferire sono quelli ad alto contenuto di acqua che sono la migliore soluzione per  fluidificare il corpo con l’aggiunta di vitamine e minerali e, nello specifico,  il melone, l’anguria, l’uva, i cetrioli e le verdure a foglia. Altra categoria di alimenti particolarmente efficaci sono quelli ricchi di grassi monoinsaturi, in quanto rafforzano la pelle ed aiutano a prevenire la cellulite. Tra questi  ricordiamo l’avocado, le mandorle, le noci, i semi di girasole, i semi di zucca, l’olio extravergine di oliva, e il cioccolato rigorosamente fondente, naturalmente tutti alimenti da assumere con un certo equilibrio, ovvero, senza esagerare.



L’autunno poi,  che si sta avvicinando a grandi passi anche se le temperature attualmente sono ancora pressoché estive,  richiede una alimentazione particolare, per compensare la progressiva riduzione dell’esposizione ai raggi solari che favoriscono la produzione di serotonina , deputata al controllo dell’umore e alla produzione della melatonina.

melaIl cambio di stagione è, sempre, uno dei momenti critici per l’organismo, in quanto si deve adattare a mutate condizioni climatiche, con l’aggravante che negli ultimi anni queste mutazioni  non sono più graduali, ma sempre più improvvise e drastiche. Inoltre, con l’abbassarsi delle temperature si tende a dare la preferenza a cibi grassi, conditi abbondantemente, tralasciando invece la frutta e la verdura che non dovrebbero mai mancare sulla tavola degli italiani.

Alcuni di questi sono particolarmente indicati per affrontare nel migliore dei modi l’autunno, e in particolare:
l’uva,  particolarmente ricca di calcio, ferro, fosforo, vitamina A, C, P, B6, ma è anche dotata di proprietà antiossidanti e anticancro. Essendo un frutto dall’elevato tenore glicemico, va assunto con una certa cautela, per evitare di incorrere in altri problemi.

celluliteLa pera, particolarmente ricca di minerali quali il potassio, il fosforo, il calcio e il magnesio, inoltre essendo dotata di zuccheri semplici, non mette a repentaglio il giro vita. Ricca di fibre, è un valido aiuto per la regolarità intestinale.

Il caco, ricco di betacarotene, potassio e vitamina C, e anche dotato di proprietà drenanti e diuretiche.
Le arance, al pari dei mandarini, particolarmente ricche di vitamina C, stimolano l’intestino e aiutano la pelle a rimanere giovane.
La mela, povera di grassi e di zuccheri, ma ricca di pectina, sostanza che aiuta a mantenere sotto controllo il livello glicemico. Del resto, come si sa, una mela al giorno leva il medico di trono, per cui è bene non farla mai mancare in tavola.

Leggi anche

Seguici