Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Dieta del limone per dimagrire in pochi giorni e depurare l’organismo

Una dieta depuratrice alternativa? La dieta del limone depurare e dimagrire in pochi giorni

di Redazione

26 Settembre 2012





come funziona la dieta del limone

Periodicamente, il nostro organismo ha bisogno di essere depurato per liberarsi dalle scorie e dalle tossine accumulate. L’autunno e la primavera sono le stagioni più indicate per cercare di disintossicarsi e recuperare la forma fisica.

La dieta del limone può senz’altro contribuire sia alla nostra depurazione sia alla nostra dieta per dimagrire.

La dieta al limone è stata adottata anche da numerosi vip ed è uno dei regimi alimentari più seguiti del momento. E’ importante sottolineare che le diete devono essere personalizzate e che è importante, prima di intraprendere qualsiasi dieta, sottoporsi ad un controllo medico e chiedere il parere di uno specialista.

Il limone è un alimento ricco di vitamina C che serve per purificare il sangue da possibili inquinanti ed è antiossidante. Il succo di limone è astringente, diuretico e favorisce la perdita di peso; inoltre, aiuta il nostro corpo a disintossicarsi e a regolarizzare il metabolismo. Il limone regala unghie e capelli più forti e  fortifica anche  le difese immunitarie.

La dieta del limone dura una settimana, ed è bene non prolungarla oltre i sette giorni, ma un giorno prima è bene iniziare a purificarsi introducendo nell’alimentazione zuppe di verdure fresche, minestroni, tisane e soprattutto delle limonate. Queste devono essere preparate senza zucchero, miscelando dell’acqua naturale col succo di un limone. Il giorno dopo, diamo il via alla vera dieta.



Prima di fare colazione, circa un’ora prima, prepariamo una limonata mischiando in un bicchiere di acqua tiepida il succo di un limone, un pizzico di cannella, un pizzico di peperoncino e due cucchiai di succo d’acero. La colazione è a base di frutta fresca, frutti rossi, mele e un bicchiere di latte vegetale o scremato; in alternativa si può optare per una manciata di mandorle al naturale. Lo spuntino del mattino si inizia con un bel bicchiere di limonata, una manciata di semi veri e un frutto fresco.

A pranzo è previsto un primo piatto integrale di pasta oppure una zuppa di verdure fresche da accompagnare con due fette di pane integrale e del formaggio magro. A metà pomeriggio si può spezzare l’appetito con un bicchiere di limonata e verdure crude non condite. Per cena preparate della carne o del pesce ai ferri o bollito e condito con del succo di limone e poco olio. Il piatto proteico va accompagnato con verdure crude e cotte. Prima di andare a dormire, beviamo un’altra limonata.

Le linee guida di questa dieta del limone sono l’assunzione di verdure fresche poco condite e di frutta di stagione; inoltre, è prevista sia la frutta secca che i semi vari come quelli di sesamo, di papavero o di lino. Gli alimenti dovrebbero essere di provenienza certa, se non di agricoltura biologica quantomeno di lotta integrata. E’ importantissimo bere molto, lontano dai pasti; l’acqua non gassata migliora il metabolismo, riduce lo stimolo dell’appetito e favorisce la purificazione.

Questo regime ipocalorico, prevede come condimento solo l’olio extra vergine d’oliva a crudo, usato con parsimonia.

Se la dieta dovesse procurare dei fastidi allo stomaco o qualsiasi malessere, è necessario interromperla subito e consultare il medico, anche se, al contrario di ciò che molti credono, il limone non crea disturbi gastrici se non in colori che già ne soffrono .

Leggi anche

Seguici