Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Che frutta mangiare in autunno?

Autunno alle porte quale frutta mangiare? Osservare i colori e scegliere quelli stagionali spesso non basta. Scegliere cibi energetici diventa importante ecco che si prediligono fichi, uva, mirtilli.

di Redazione

19 Settembre 2012





La frutta è ricca di nutrienti necessari alla nostra salute; questo concetto vale anche per quella autunnale. Spesso, agli inizi dell’autunno è  possibile trovare in vendita ancora prodotti estivi come le pesche e le prugne, ma a settembre si trova anche l’uva e le prime mele.

More, uva, cachi e mirtilli sono solo alcuni dei preziosi prodotti autunnali. La frutta di questa stagione ci aiuta a ritrovare l’energia utile ad affrontare i cambiamenti climatici, ci sgonfia e ci dona tanta energia.

I fichi sono un concentrato di virtù, infatti sono ricchi di ferro e proteine, si possono consumare freschi o in golose marmellate.



Meno caloriche dei fichi, le mele sono più adatte a chi segue un regime dietetico controllato; ottime come spezza fame ma favorisce il controllo dei livelli di colesterolo ed è in grado di riequilibrare il metabolismo.

Le pere se vengono assunte mature sono indicate per combattere la stipsi ma anche per limitare il processo di assimilazione degli zuccheri.

Le more e i mirtilli sono frutti ottimi, non solo per il loro sapore dolce e fresco ma anche per le loro virtù; si possono gustare al naturale oppure aggiunti a gelati o ad un vasetto di yogurt bianco.

La vera regina del primo periodo autunnale è l’uva; bianca, rossa, con semi o senza è senza dubbio una vera golosità che piace ad adulti e bambini. Diuretica, favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso e ci aiuta a ritrovarci più in forma e ad avere una pelle più giovane.

In autunno inizia anche la produzione degli agrumi come mandarini, mandaranci e arance; questi frutti sono adatti anche a chi segue una dieta ipocalorica e sono dei grandi alleati del nostro organismo. Infatti, favoriscono il rafforzamento delle difese immunitarie, grazie all’alto contenuto di vitamina C.

Anche i kiwi sono ricchi di vitamina C e, se assunti a digiuno, aiutano a favorire il transito intestinale.

Leggi anche

Seguici