Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Prova costume last minute, i consigli dell’ultimo momento

Se ci si è comportati bene durante l’inverno, se non si sono fatti abusi alimentari tali da compromettere la siluette, non ci sono problemi.

di Daniele Lisi

10 Agosto 2012





Prova costumeProva  costume, il momento della verità, che inevitabilmente si presenta per tutti, o per quasi tutti, all’arrivo dell’estate.  Se poi questa famosa prova costume  la si affronta  in ritardo, ci si potrebbe anche trovare a dover affrontare una situazione drammatica a pochi  giorni dal mare, e questo è uno dei motivi di disagio per tante persone, senza differenza  di sesso, visto che anche gli uomini ora sono molto attenti a questo problema.

Se ci si è comportati bene durante l’inverno, se non si sono fatti abusi alimentari tali da compromettere la siluette, se si è fatta la giusta dose di attività fisica con la costanza dovuta, non ci sono problemi e la famosa prova costume si rivelerà essere giusto una formalità, la prova del nove, per affrontare gli altri in perfetta forma. Infatti, in estate al mare, non vi sono pantaloni comodi o maglioni abbondanti che mascherano quei chili di troppo, non vi sono i cappotti o i giacconi amici che nascondono il filo di ciccia ad amici e conoscenti. Al mare ci si mostra per quello che si è, per cui è bene mostrarsi in forma, piuttosto che avere un aspetto un po’ trascurato, anche se solo dal punto di vista della forma fisica.

Per chi invece non è stato previdente, si è fatto prendere la mano, o meglio, si è fatto prendere dalla gola e dalla pigrizia, questo è il momento di correre ai ripari e, visto il poco tempo a disposizione,  bisogna  anche accontentarsi di ciò Bilanciache è possibile fare in poco tempo. Ovviamente se i chili da far sparire sono troppi, bisogna fare buon viso a cattiva sorte e adattarsi alla nuova condizione, tuttavia è sempre bene cominciare a mettere in atto tutti gli accorgimenti necessari per perdere i chili di troppo che spariranno, forse un  po’ troppo lentamente, ma  meglio cominciare subito e si arriverà dove si arriverà. Questo fatto varrà sicuramente come monito per l’anno successivo.



Se i chili sono troppi, tanto vale darsi da fare da subito e si potrebbe prendere al  volo la possibilità di correre al mattino presto sulla spiaggia, sulla battigia, dove la sabbia è più consistente e dove  la frescura dell’acqua mitigherà il caldo di una mattina d’estate.  Non bisogna sottovalutare che oltre al vantaggio fisico, si potrà accrescere anche il proprio benessere in generale,  perché non vi è nulla di meglio per rilassarsi e scaricare lo stress, con il sole che pian piano si alza all’orizzonte su di una spiaggia tutta pe sé.

Se invece si tratta di perdere solo qualche chiletto, o semplicemente un po’ di gonfiore addominale, nessuna paura perché il più delle volte si tratta degli effetti di una alimentazione scorretta che provoca un gonfiore intestinale che inevitabilmente condiziona  anche l’estetica.
Quindi tanta verdura, soprattutto cotta per stimolare le funzioni intestinali, e tanta frutta  che, essendo ricca di acqua, favorirà la depurazione dell’organismo. Per lo stesso motivo è bene bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno, ma non bibite zuccherare o, peggio, gassate che non farebbero altro che aumentare il senso di gonfiore. Fare attenzione ai carboidrati, quindi pane e pasta, che vanno limitati ma non aboliti e non fare l’errore di assumere Insalatasolo alimenti proteici che, se da un lato favoriscono la perdita di peso, dall’altro possono, se in eccesso, rappresentare un fattore di rischio per la salute.

Evitare quindi i tanti snack che solitamente fanno compagnia  durante l’inverno, alimenti poco sazianti ma ipercalorici, che non farebbero che  far aumentare il giro vita e per lo stesso motivo evitare alimenti particolarmente grassi o ricchi di condimento. Ovviamente, si è in estate, e il gelato non potrà certamente essere  bandito. L’importante è non esagerare e  considerare che ad un gelato deve corrispondere una porzione di pane o pasta in meno.

Leggi anche

Seguici