Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come curare le piccole ferite

piccole ferite, escoriazioni, tutte cose che si possono cicatrizzare bene senza rischiare le complicanze, ecco come fare

di Redazione

29 Luglio 2012





Capita frequentemente di causarsi piccole ferite mentre si cucina o si fanno lavori di giardinaggio. Non tutti sanno come comportarsi per disinfettarle per favorire il processo di cicatrizzazione ed evitare complicazioni.

Quando si va incontro a ferite superficiali, con un sanguinamento gestibile e, per prima cosa dobbiamo lavare la ferita con dell’acqua per rimuovere eventuali residui di terra o altro e poi procedere a disinfettare. Per disinfettare si può impiegare dell’ acqua ossigenata o altre preparazioni specifiche che si trovano in farmacia. E’ preferibile evitare l’alcol che disidrata ed irrita la ferita. Non utilizziamo batuffoli di cotone, perché i filamenti potrebbero rimanere attaccati alla ferita e provocare delle infezioni.

 Dopo la pulizia,  proteggiamo la parte con dei cerotti o delle garze sterili. I cerotti vanno cambiato spesso ma è utile ricordare che le ferite hanno bisogno di prendere aria, perchè favorisce il processo di cicatrizzazione.



Se la ferita è causata da un oggetto arrugginito è necessario ricorrere al medico per seguire la profilassi antitetanica. Anche in presenza di ferite profonde o sporche bisogna richiedere l’intervento di un medico che valuterà la necessità , o meno, di una terapia antibiotica.

Per evitare le infezioni, la parte interessata non va toccata con le mani sporche e per disinfettarla occorre usare garze e prodotti sterili. Se la ferita è di tipo penetrante e riguarda l’addome o il torace è preferibile rivolgersi ad un pronto soccorso.

Teniamo sotto controllo la guarigione della parte interessata dal trauma e qualora dovesse presentarsi arrossata, gonfia e dolente al tatto, rivolgiamoci al nostro medico di famiglia.

In caso di ematomi, la parte va trattata con del ghiaccio che favorisce il riassorbimento; in seguito si può applicare una pomata specifica per traumi. Tuttavia è bene chiedere un consulto medico se gli ematomi si ripetono con frequenza e non si riassorbono nell’arco di una settimana.

Leggi anche

Seguici