Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Cibi afrodisiaci estivi, alimenti della passione

Cibi afrodisiaci, una realtà o semplicemente una leggenda metropolitana?

di Daniele Lisi

07 Luglio 2012





fragoleCibi afrodisiaci, secondo una recente ricerca, una leggenda metropolitana o, visto che le vacanze sono alle porte, una leggenda estiva.  Sarà vero? Chi lo sa, fatto è che alcuni alimenti sono stati da sempre considerati tali e, guarda caso, spesso hanno svolto egregiamente il loro lavoro. Tuttavia bisogna anche fare un’altra considerazione e cioè che questo effetto potrebbe anche essere indotto da una convinzione psicologica, un po’ come avviene con il placebo per alcuni pazienti,  ma l’importante è che l’effetto sia in tutti i casi assicurato, non fa nulla se perché si è portati a credere che funzionino o per il fatto che l’effetto afrodisiaco sia reale, l’importante è stare bene, tutto il resto non conta.

E allora, tanto per dare credito a questa leggenda, vediamo quali sono gli alimenti che fanno schizzare in alto il desiderio, la passione.
I fichi sono considerati tali perché  sono ricchi di alcuni nutrienti essenziali per la salute dell’uomo e, in particolare, il manganese, la vitamina E e lo zinco.
Il cocomero, da molti considerato una sorta di pilloletta blu naturale, dal momento che contiene citrullina, una sostanza che favorisce la produzione di  arginina che ha un effetto rilassante sui vasi sanguigni.
Il rosmarino, dalla spiccata capacità di favorire la digestione e si sa, quando questa è più agevole e inoltre più rapida, richiede un afflusso minore di sangue allo stomaco, lasciandone quindi una buona parte disponibili per le altre zone del corpo legate alla sessualità. Inoltre, le sue doti aromatiche, risultano essere stimolanti, per cui questa erba aromatica rientra a pieno titolo tra gli alimenti afrodisiaci. In estate poi, lo si utilizza un po’ dovunque, per cui è tipico dei piatti estivi.

vassoio afrodisiacoIl peperoncino, nell’immaginario collettivo l’afrodisiaco per eccellenza, probabilmente grazie al suo colore rosso vivo che è associato alla passione, così come è associato alla passione il fuoco in gola da esso provocato.
Il formaggio, che in questi ultimi anni ha spodestato il cioccolato, in quanto  è capace di stimolare ben dieci volte di più della dolce tavoletta nera la produzione di  endorfine, le molecole del buonumore, che rilassano e mettono nello stato d’animo giusto per un buon rapporto.
I frutti di bosco, in particolare le fragole da sempre associate al rapporto di coppia, ma anche mirtilli e lamponi, tutti particolarmente ricchi di vitamina B, C ed E, ma anche di altre molecole che sono dei veri e propri antiossidanti e antinfiammatori naturali, per cui il sangue scorre nelle vene con più vigore. I mirtilli in particolare, che migliorano la vasodilatazione periferica, con tutti i vantaggi ed essa collegati.



L’avocado, considerato miracoloso, in grado di assicurare quel certo non so che in più, ma ottimo anche per la bellezza dei capelli e della pelle.
Le mandorle,  ricche di acidi grassi che hanno la capacità di mantenere gli ormoni sessuali in buona salute, al pari delle banane, che oltre tutto grazie all’alta concentrazione di potassio e di vitamina B, assicurano quella marcia in più.

fragole e cioccolatoIl cioccolato, anche se come detto in precedenza sembra essere stato scalzato dal formaggio, grazie ai suoi flavonoidi, stimola la produzione di endorfine, che mettono nello stato d’animo perfetto.
Infine, non vanno dimenticate le ostriche, da sempre considerate al top tra gli alimenti afrodisiaci, quindi da non sottovalutare mai.

fragoleEcco, questi sono gli alimenti che dovrebbero dare quella marcia in più, che dovrebbero favorire il desiderio e l’eccitazione sessuale,  e si usa il condizionale proprio perché, per tradizione si ritiene che sia così.

Molto probabilmente, però, è semplicemente un problema psicologico, visto che chi pensa di fare ricorso ad un alimento afrodisiaco per affrontare meglio una bella seratina, è evidentemente già ben predisposto mentalmente, con il desiderio a mille, per cui l’aiutino non è assolutamente necessario. Il vero afrodisiaco è nella mente, e non ha bisogno di additivi.

Leggi anche

Seguici