Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Pancia gonfia in estate, quali sono le cause?

La pancia gonfia in estate è la conseguenza di un mutato regime alimentare.

di Daniele Lisi

05 Luglio 2012





pancia gonfiaLa pancia gonfia, in estate, è quasi una compagna fissa, si presenta puntuale con i primi giorni di caldo e tiene compagnia fino all’arrivo del fresco. Solo che durante la bella stagione, la sua presenza è poco gradita perché, complici gli abitini leggeri o, peggio, il costume, fa bella mostra di sé, e non è possibile mascherarla in nessun modo. Le cause di questa presenza indesiderata vanno ricercate in particolare nell’alimentazione  che in questo periodo è diversa rispetto al resto dell’anno.

Infatti la pancia gonfia è legata all’alimentazione che in questo periodo è a base, per lo più, di verdura, frutta, legumi e cibi freddi, il tutto accompagnato da bevande per lo più gassate e, in tutti i casi, fredde.
Per cercare di trovare una soluzione al problema, sarà quindi necessario modificare il regime alimentare che solitamente caratterizza le nostre estati, non uno stravolgimento intendiamoci, ma semplicemente utilizzando degli accorgimenti che possono contrastare l’apparire della benedetta pancia gonfia.
I maggiori imputati di questo misfatto sono, come detto in precedenza, i legumi, ma anche la verdura fresca, la frutta, bibite ghiacciate, frullati, frappè, prodotti ricchi di dolcificanti artificiali, gelati, panna montata, bibite gassate, insomma tutti quegli alimenti e bevande che ormai è noto che provocano questo problema e che d’estate vengono consumati con maggior frequenza.

frappeE’ infatti normale il gelato la sera, o il frappè sulla spiaggia, così come la coca cola o una qualsiasi altra bibita gassata; fanno parte del rituale estivo, anche perché li si consuma per illudersi di trovare un po’ di refrigerio o di dissetarsi, anche se in effetti non è affatto così.
Per cui è necessario cercare di limitare al massimo tutti questi alimenti e queste bibite, ma poi che estate sarebbe. E allora, eliminare almeno tutto ciò che è gassato, e cercare di bere o mangiare lentamente il resto.
La verdura, per esempio, in particolare quella a foglia verde che se assunta fresca fermenta a produce il gas in eccesso, andrebbe quindi consumata cotta, ma anche questo d’estate non è certo il massimo, per cui è necessario almeno cercare di limitarne il consumo.



Invece della pasta, per esempio, è meglio consumare più frequentemente il riso, che determina meno gonfiore, e al tempo stesso è bene mangiare lentamente, tanto nessuno ci corre dietro. Bere acqua a temperatura ambiente, non gassata, ed evitare in particolare le bibite zuccherate.
Di contro, vi sono alimenti che consentono di contrastare il gonfiore intestinale, per cui sarebbe meglio inserirli nella dieta quotidiana,  per cercare di dare scacco alla pancia gonfia. Come detto in precedenza, meglio il riso della pasta, il pesce da cucinare preferibilmente alla piastra, la carne e tutti gli alimenti proteici che però, se da un lato danno una mano ad eliminare o perlomeno a contrastare il problema della pancia gonfia, dall’altro andrebbero consumati con estrema cautela, solo poche volte al mese, perché sono potenzialmente pericolosi per la salute. Naturalmente  è possibile dare ampio spazio agli alimenti ricchi di fermenti lattici che regolano la flora batterica intestinale, per cui largo allo yogurt, meglio se magro, o anche  alcuni alimenti a base di fibre come io semi di lino o di girasole.

pancia gonfiaTra le verdure, quella che contrasta maggiormente il gonfiore è il finocchio, l’antigas per eccellenza,  compito che svolgono bene anche le carote. Per la frutta arance, anche se questo non è il periodo, ananas, pompelmo, mele e i fantastici mirtilli, Tra le spezie non trascurare il cumino, molto utilizzato nei paesi del bacino del Mediterraneo, in particolar modo in Nord Africa,  che è altrettanto efficace del finocchio nel contrastare il gonfiore, per cui sarebbe opportuno imparare ad utilizzarlo con maggior frequenza.
Infine, limitare il sale, cosa da fare in ogni caso,  e ricordarsi ancora una volta di non bere acqua gassata.

Leggi anche

Seguici