Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Caldo e vacanze: come proteggere il nostro cuore

I cardiologi, riunitisi a Verona durante un congresso, danno utili consigli per proteggere la salute del nostro cuore dal caldo di questi giorni

di Raffaela

30 Giugno 2012

Il caldo si fa sentire davvero, soprattutto in questo week end. Stando alle previsioni il termometro toccherà i 40 gradi in molte città italiane e l’umidità farà avvertire temperature ben più alte. Il nostro organismo risponde in vario modo a queste condizioni meteo, molta attenzione va fatta soprattutto se parliamo di anziani o persone con qualche acciacco al cuore.

Di questo si è discusso anche a Verona, durante congresso nazionale della Società Italiana di Cardiologia Geriatrica (SICGe). I cardiologi hanno stilato un elenco di facili ed utili consigli da mettere in pratica per proteggere il nostro cuore e la nostra salute durante le calde giornate estive.

Iniziamo con i classici: bere acqua a sufficienza e mangiare frutta e verdura, importanti per reintegrare i Sali minerali persi con il sudore. Non consumare bibite eccessivamente fredde. Se si segue una terapia particolare è indispensabile continuare a seguirla, portando in vacanza i medicinali necessari.

E proprio la vacanza va scelta con attenzione, se prediligete la montagna attenzione: altitudini superiori ai 1500 metri non sono indicate, dicono gli esperti, per cardiopatici e chi soffre di bronco pneumopatia cronico ostruttiva o asma grave.

Persone anziane e coloro che hanno una pressione bassa dovrebbero evitare di uscire nelle ore più calde. Assolutamente indispensabile non rinunciare alla vita sociale, uscire e vedere amici ridurrà quessto stato di confusione mentale che spesso si accompagna al caldo.

Dal congressi della SICGe arriva anche una buona notizia: il cuore degli italiani, rispetto al passato è più longevo di circa 15 anni. I primi problemi legati all’età si presentano, in media, verso  i 70 anni e non più con i 55-60 anni di una volta.

Seguici