Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Caldo ed afa, come prevenire la disidratazione?

Estate ormai arrivata, caldo ed afa iniziano a farsi sentire. Come mettere al riparo la nostra pelle dalla disidratazione. Utili rimedi

di Redazione

07 Giugno 2012





Con l’aumento delle temperature e dell’afa non sono rari i casi di malori dovuti alla disidratazione.

I sintomi della disidratazione sono la sensazione di debolezza, crampi muscolari, stato di ansia e pressione arteriosa bassa. Per prevenire questo problema si possono seguire i nostri semplici consigli.

Bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno è un consiglio valido in qualsiasi periodo dell’anno ma, d’estate è necessario aumentare la quantità ed introdurre anche cibi ricchi di acqua biologica. Meglio sorseggiare acqua naturale non gassata da distribuire durante tutto il giorno , preferibilmente lontano dai pasti. Si può iniziare appena alzati con un bicchiere d’acqua, seguito da tè, tisane o frullati di frutta fresca, preparati sul momento. Facciamo sport o allenamento, beviamo ad intervelli regolari anche durante le ore di movimento, ricorrendo magari alle bibite per atleti, ricche di sali minerali. Ricorda che il fabbisogno idrico aumenta anche in presenza di febbre,  diarrea e per evitare conseguenze piuttosto dolorose come i calcoli renali.



Cercare di evitare di stare in luoghi dove ci sia aria viziata o riscaldamenti, perché questo fa incrementare la necessità per il corpo di  introdurre liquidi; non facciamo sport con abiti non traspiranti. Molto pensano che questi indumenti aiutino a dimagrire ma in realtà, arrecano soltanto dei danni perché si può arrivare a sentirsi male per un eccessivo calo di pressione.

Non facciamo sport nelle ore in cui il sole è a picco; scegliamo invece la sera o il mattino presto e vestiamoci con indumenti di cotone traspiranti. Nelle ore più calde è consigliabile non uscire, soprattutto se si appartiene a categorie come anziani, cardiopatici e bambini.

Bisogna mangiare in maniera sana ed equilibrata introducendo verdure e frutta fresca, perché sono ricchi di acqua. Un modo facile per capire se siamo disidratati è quello di osservare la nostra pelle. Se appare secca e squamata è il caso di correre ai ripari introducendo più liquidi e bevande e alimentarci con prodotti freschi stagionali.

Leggi anche

Seguici