Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Il regalo ed il suo significato più autentico

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Regalare qualcosa a qualcuno è un gesto relazionale molto profondo e di notevole impatto emotivo: con l’azione del dono inviamo un messaggio a colui che lo riceve e sveliamo una parte di noi stessi che si manifesta nella scelta di quel determinato regalo per quella specifica ...

di Dott.ssa Elena Bernabè

15 Dicembre 2010





Regalare qualcosa a qualcuno è un gesto relazionale molto profondo e di notevole impatto emotivo: con l’azione del dono inviamo un messaggio a colui che lo riceve e sveliamo una parte di noi stessi che si manifesta nella scelta di quel determinato regalo per quella specifica persona.

Il regalo, in questo senso originale ed autentico, diviene quindi un atto creativo, costruttivo ed intimo.

Nell’attuale società occidentale, purtroppo, il dono ha perso questo valore originario assumendo parvenze più superficiali e consumistiche. Che sia Natale, Pasqua, un compleanno o un battesimo il più delle volte si sceglie un regalo non in base al significato dell’avvenimento da festeggiare ma in base alla moda e alla pubblicità del momento. Così facendo l’uomo si rende burattino nelle mani del consumismo, dell’inutilità e dell’aridità emozionale e relazionale. La folle corsa nei negozi, la ricerca smodata e spesso obbligata di chissà quale oggetto, la facilità di acquistare a tutti i costi anche cose che non dicono nulla a chi le riceve…sono tutti comportamenti negativi ed insignificanti che accompagnano l’uomo occidentale durante la circostanza di un festeggiamento.



La vera e profonda natura del regalo sta nel riflettere sul perché si festeggia e di conseguenza pensare a come inviare l’augurio in modo creativo e personalizzato: la semplicità di questa azione ci può difendere dall’oblio della futilità e dell’ignoranza passiva riuscendo finalmente a contraddistinguere secondo un significato ben preciso ogni azione umana.

La scelta del dono ci rappresenta:  un oggetto creato con le nostre mani parla della nostra creatività, una poesia svela il nostro pensiero, un libro a noi caro invita a sognare e a riflettere, una canzone apre le ali dell’emotività, un particolare cibo racconta le nostre abitudini. Se il regalo viene scelto in base al significato che vuole trasmettere allora mantiene il suo prezioso e simbolico potere; al contrario diviene inutile e privo di qualsiasi trasporto emotivo.

L’invito allora è quello di donare senza timore parti di noi stessi: il ricevente non potrà che esserne commosso ed in questa dolce danza delle emozioni avverrà sicuramente il trionfo della creatività, della significatività e della verità.

Leggi anche

Seguici