Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Cosa mangiare per bruciare i grassi?

Per bruciare i grassi in eccesso è necessario limitare i carboidrati, bere molto e aumentare la velocotà del metabolismo

di Daniele Lisi

01 Giugno 2012





panciaBruciare grassi, un auspicio di molti, ma in molti però scelgono la strada sbagliata, affidandosi a diete decisamente estreme che, in molti casi funzionano anche, ma al tempo stesso possono rappresentare un serio pericolo per la salute, in particolare nel lungo periodo.
La strada più facile è quella di  aumentare il consumo degli alimenti ricchi di proteine, a discapito dei carboidrati, strada decisamente in discesa ma che  è densa di pericoli per la salute. Senza prendere in considerazione eventuali danni ai reni, fegato, epitelio e altro ancora,  cosa che potrebbe non trovare d’accordo i tanti sostenitori di queste diete, basta ricordare che, un consumo eccessivo di carne, che poi è la principale fonte di proteine, accresce significativamente  il rischio di contrarre un cancro al colon o al seno.

Basterebbe solo questo rischio a far desistere dall’affidarsi a certe diete, ma sembra che la possibilità di perdere dei chili rapidamente abbia il sopravvento sulla salute. Ognuno è libero di fare le proprie scelte così come ognuno è libero di dissentire.
Ad ogni buon conto, per bruciare grassi, a parte l’aumento del consumo di alimenti proteici, è necessario consumare alimenti a basso contenuto glicemico, che hanno un basso effetto sui livelli dei zuccheri nel sangue. Questo si riflette, ovviamente, anche sui livelli di insulina che, se più bassi, riducono il rischio che i carboidrati in eccesso possano trasformarsi  in grassi di deposito.
Evitare di mangiare troppi carboidrati la sera, dal momento che la sera il metabolismo è più lento e la digestione dei carboidrati, che richiede comunque più tempo rispetto ad altri alimenti, e metterebbe inoltre  a dura prova l’organismo che, invece, durante le ore notturne, necessita di minori energie.



bruciagrassiQuindi scegliere alimenti che non siano carboidrati, come formaggi magri, frutta  e verdura, anche se la scelta più ovvia sarebbero gli alimenti proteici, quindi carne, pesce e uova. A parte la carne, che come detto prima andrebbe decisamente limitata, pesce e uova possono anche entrare nella dieta senza eccessivi problemi.
Idratarsi sempre bene e in maniera sufficiente. La disidratazione, infatti, rallenta il metabolismo e con esso anche l’eliminazione dei grassi. Sarebbe opportuno bere almeno 2,5-3 litri di acqua durante la giornata, facendo attenzione a  non passare repentinamente da un regime di scarsa acqua a quella consigliata, ma incrementando gradatamente il consumo abituale fino a raggiungere  la quantità desiderata.

Si dovrebbero mangiare molte proteine e fibre,  e se si usa il condizionale è perché è meglio evitare le troppe proteine, soprattutto se di origine animale.  Una alimentazione del genere incrementa il ritmo metabolico che contribuisce a bruciare i grassi.
Aumentare il consumo di tutto ciò che, in maniera naturale, aumenta  la velocità del metabolismo. Il caffè e il sono particolarmente efficaci per questo scopo, tuttavia bisogna anche considerare che con il tempo, l’organismo si abituerà e  la velocità del metabolismo tornerà lentamente ai livelli precedenti, anche se perché ciò possa accadere devono passare comunque alcuni mesi.

Uno dei fattori di rischio per l’incremento del peso corporeo è il cortisolo, i bilanciacui valori sono legati allo stress. Quindi, è importante dormire bene e molto, circa 8-9 ore  a notte,  e cercare al tempo stesso di ridurre al massimo lo stress. Questo è certamente più difficile da tenere sotto controllo, in particolar modo in un periodo di crisi come l’attuale, ma è bene fare almeno un tentativo in tal senso.
Per accelerare il metabolismo, è possibile anche aumentare il consumo di peperoncino,  che oltre tutto è salutare per l’organismo anche per il fatto di essere un vasodilatatore, un antinfiammatorio naturale e infine contrasta efficacemente i radicali liberi.
Ultimo consiglio, ma non il meno importante,  attività fisica di tipo aerobico, ovvero la marcia, la camminata o lo jogging, e i grassi potranno finalmente sparire dalla nostra vita.

Leggi anche

Seguici