Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Dormire dopo pranzo fa male, ecco perchè

Riposare dopo pranzo nuoce alla salute delle nostre arterie, favorendo la comparsa di malattie cardiache e problemi coronarici

di Raffaela

29 Maggio 2012





Il caro vecchio riposino post pranzo sembra essere un nemico delle nostre arterie. Questo perché subito dopo un pasto, questi vasi sono maggiormente intasati. Lo spiega durante un congresso milanese Alberico Catapano, professore dell’ Università di Milano e presidente eletto della Società europea per lo studio dell’aterosclerosi (Eas).



Ciò che succede è che un’ora dopo il pranzo si ha un picco di trigliceridi che vanno dal 30 al 300% dei valori a digiuno, numeri riscontrati nel corso di un precedente studio pubblicato sulla rivista Atherosclerosis . L’aumento dei trigliceridi, si spiega,  è dovuto agli acidi grassi liberi rilasciati dal tessuto adiposo, e che a provoca un rischio più elevato di malattie cardiache e problemi coronarici.

La sedentarietà postprandiale di certo non iuta la salute di cuore ed arterie, anzi la ricetta per un maggior benessere è nella regolare attività fisica. Come dimostrato, praticare mezz’ora di ginnastica arobica dopo pranzo riduce del 14% i livelli di insulina e dell’8% quelli dei trigliceridi.

Benefici che andrebbero a perdersi sdraiandosi comodamente si di un letto o un divano. Il segreto per migliorare la qualità di vita milioni di italiani alle prese con problemi cardiovascolari è semplice, Alberico Catapano spiega:

Ancora una volta, il messaggio è che bisogna muoversi regolarmente mezz’ora al giorno a passo spedito”.

Leggi anche

Seguici