Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come rimuovere un tatuaggio

accade che da giovani si facciano scelte sbagliate....accade che si decida di tatuarsi e poi con gli anni quel tatoo non ci piace più. Oggi si può rimuovere anche con tecniche indolore

di Redazione

09 Maggio 2012





Il numero delle persone che hanno un tatuaggio è cresciuto in maniera esponenziale, soprattutto negli ultimi anni. Una tendenza che non è solo appannaggio di giovanissimi e giovani infatti anche numerosi 40enni si fanno rapire da quest’arte antichissima e portano con disinvoltura i loro tatuaggi.

I motivi per cui si decide di rimuovere un tatuaggio sono i più svariati e fino al momento in cui si è iniziato ad impiegare il laser Q Switch di solito si praticava l’abrasione. L’utilizzo del laser per rimuovere un tatuaggio non lascia cicatrici e in genere non è doloroso; solo in alcuni casi viene applicato una crema anestetica locale. Il laser Q Switch ha delle emissioni laser molto potenti che durano molto poco ed è in grado di bersagliare unicamente il tatuaggio, riuscendo a preservare la zona vicina. Questo procedimento è in grado di ridurre l’inchiostro in parti molto piccole che poi vengono assorbite dal nostro organismo ed eliminate.



Il numero di sedute necessarie ad eliminare il nostro tatoo dipende se si tratta di un tatuaggio professionale o amatoriale, dai colori utilizzati e dal tipo di inchiostro. Sempre e comunque tra una seduta e l’altra devono passare 30 giorni. Ovviamente si riuscirà meglio a rimuovere i disegni monocromatici, piccoli e dalle linee essenziali. Prima delle sedute bisogna depilarsi e dopo è necessario evitare di esporre la zona tratta al sole.

Rimuovere un tatuaggio con successo non è sempre facile, infatti i disegni fatti da parecchi anni sono molto più facili da eliminare rispetto a quelli più nuovi. I risultati sono legati anche al tipo di pelle di ognuno di noi; non in tutti i casi i risultati ottenuti sono ottimi. I costi delle tecnica laser partono generalmente da 150 euro in su ma variano in base ai colori e all’estensione dei disegni.

Recentemente dall’America è arrivata una crema speciale in grado di rimuovere completamente il tatuaggio, ma molti specialisti non la consigliano preferendo che venga prima completamente testata e studiata. Questa crema ha il potere di portare via i pigmenti dell’inchiostro in qualche settimana.

 

Leggi anche

Seguici