Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Colazione: cosa mangiare per ridurre la fame giornaliera

I cibi migliori per iniziare bene la giornata e mangiare meno nei pasti successivi

di Raffaela

02 Maggio 2012





La mattina ha l’oro in bocca, anche quando si parla di alimentazione. È importante iniziare la giornata con il ritmo giusto, mangiando cibi sani per aiutare l’organismo ad affrontare le ore successive. Spesso si incorre nell’errore di saltare la colazione, pasto assolutamente cruciale, nel tentativo di dimagrire prima.

Invece sembra che sia più utile, in termini di dieta e salute, consumare determinati cibi che frenano l’appetito, così da mangiare meno durante la giornata. In particolare, il segreto sta negli alimenti con un basso indice glicemico, come cereali integrali, frutta e verdura, semi e frutta secca.



Questi rilasciano più lentamente gli zuccheri, evitando sia che la concentrazione di glucosio nel sangue salga troppo rapidamente, sia che il senso di fame torni poco dopo. Un effetto, questo, tipico degli alimenti con un elevato indice glicemico.

Questi concetti, già noti, sono stati approfonditi durante il convegno Food Technologists’ Wellness 2012, che ha avuto luogo a Chicago. Durante il meeting è stato presentato uno studio che conferma l’importanza degli alimenti sopra citati per aumentare il senso di sazietà giornaliero.

La coordinatrice della ricerca, Kantha Shelke della Purdue University, ha spiegato che introdurre nella nostra colazione frutta secca (molto consigliate sono le mandorle) o cereali integrali permetterà di mangiare meno nei pasti successivi, fornendoci al contempo la giusta energia per dare inizio alla giornata.

Il nostro organismo, ed il nostro peso forma, saranno soddisfatti!

Leggi anche

Seguici