Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Un ex può essere il migliore amico?

L'amicizia tra ex è possibile, ma al tempo stesso improbabile, almeno per uno dei due.

di Daniele Lisi

20 Aprile 2012





amiciziaUn ex può essere il migliore amico? Potrebbe esserlo,  ma il problema è che spesso lo è solo per uno dei due, mentre l’altro o l’altra continua a nutrire dei sentimenti di ben altra natura e una condizione del genere potrebbe tramutarsi in una vera e propria sofferenza. Del resto, una regola precisa non esiste, tutto è affidato al caso e alle situazioni che possono essere molti differenti tra loro.
In alcuni casi un’amicizia così ardita, diciamo così, potrebbe funzionare alla grande, ma in tanti altri invece potrebbe rivelarsi un vero e proprio fallimento. Quindi come regolarsi? E’ difficile dirlo, del resto per togliersi il dubbio non resta che provare. Tuttavia una  amicizia del genere è molto complicata, il più delle volte.

Molto dipende  dalla condizione  in cui ci si trova e, precisamente, se con l’ex di turno vi era stato solo un rapporto di fidanzamento, o se invece si matrimonio o convivenza, semmai il tutto complicato anche dalla presenza di figli. Tra persone intelligenti, invece, proprio la presenza dei figli potrebbe essere un legante particolare, sempre che la fine del rapporto non sia stata  burrascosa, litigiosa, con tutti gli strascichi che una condizione del genere  porta con se. Nelle storie finite male, solitamente sono proprio i figli a subirne le conseguenze peggiori, in quanto verranno utilizzati, spesso anche inconsapevolmente,  per  i propri fini. Mi spiego meglio. In una separazione traumatica, entrambi i separati faranno cadere le colpe dell’accaduto sull’altro, e cercheranno di convincere i figli che tutto quello che è accaduto è colpa dell’altro genitore. In casi del genere, una eventuale amicizia da fine rapporto è del tutto impossibile.



amicizia-amoreSe invece la coppia ha deciso di separarsi consensualmente perché semplicemente ci si è accorti che, in definitiva, il legame si era spezzato, allora proprio in quel caso i figli potrebbero essere un buon motivo per continuare ad essere amici. Le responsabilità da condividere, le decisioni da prendere insieme e tante altre cosa ancora potrebbero  rafforzare un sentimento di amicizia vera, che va ben al di là di una rapporto basato su un amore diverso. Solo in questo caso un ex potrebbe essere un ottimo amico, forse anche il migliore.
Quando invece una situazione del genere si viene a creare tra due ex giovani, che abbiano vissuto anche un legame diverso dal semplice stare insieme,  le possibilità che si possa diventare semplicemente amici sono decisamente scarse, almeno per uno dei due soggetti.  In uno resterà sempre un sentimento diverso  non del tutto sopito, torneranno  alla mente i ricordi legati ai giorni della seduzione e dell’innamoramento reciproco, dei giorni passati insieme, del primo incontro sotto le lenzuola, insomma torneranno alla mente tutte quelle sensazioni che sono state il legante del loro stare insieme.

Una amicizia che vive di queste sensazioni non può essere un’amicizia in nessun caso, perché alla fine si soffrirebbe inutilmente  senza la possibilità di porvi fine. E allora, tanto vale evitare di vedersi, perché altrimenti non si farebbe altro che far rinascere in se stessi lo stesso sentimento di prima, quasi sempre non più corrisposto.  Tuttavia, in qualche rara circostanza, una amiciziaamicizia partita in sordina, potrebbe far tornare ad ardere il vecchio fuoco  per entrambi, e allora in quel caso, l’amicizia tornerebbe a far posto al vecchio sentimento.

In ultima analisi, quindi,  è meglio diffidare da situazioni del genere, meglio non mettercisi proprio,  il solo modo per evitare illusioni e delusioni che alla fine non farebbero altro che riaprire vecchie ferite  mai completamente guarite. Un ex molto difficilmente potrebbe essere il miglior amico, ma se  un rapporto del genere dovesse veramente funzionare, allora potrebbe essere l’amicizia perfetta.  Ma attenzione, provare potrebbe rivelarsi particolarmente pericoloso.

Leggi anche

Seguici