Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Sotto le lenzuola, la primavera risveglia la voglia di sesso?

La primavera è la natura che si appresta alla nuova vita, al risveglio, ai rituali amorosi, alla messa al mondo della progenie

di Daniele Lisi

24 Marzo 2012

rapportiSotto le lenzuola,  la primavera risveglia la voglia di sesso? Ebbene si,  ma limitare questo risveglio semplicemente alle lenzuola, o meglio, a ciò che esse rappresentano è riduttivo. La primavera è un risveglio generale di tutto ciò che è rimasto sopito durante i lunghi mesi invernali, chiusi in casa, con il peso delle coperte da sopportare e che mal si conciliano con il risveglio dei sensi.
La primavera è la natura che si appresta alla nuova vita, al risveglio, ai rituali amorosi, alla messa al mondo della progenie. Questo, infatti, accade a tutti gli esseri viventi, agli uccelli in particolare che  in primavera provvedono ai nuovi accoppiamenti, alle piante i cui semi sbocciano in primavera ma la cui preparazione inizia adesso, o meglio, tra qualche giorno, con l’impollinazione, ma sempre in primavera.

La primavera è la stagione che tutti vorrebbero durasse all’infinito, proprio per la sua esplosione di colori, per  i suoi profumi che sono per lo più assenti durante il resto dell’anno, per le sue giornate che si allungano, per la sua temperatura mite che consente un abbigliamento più leggero e che per gli uomini rappresenta un motivo in più per drizzare le orecchie.  Infatti,  grazie ad un abbigliamento più sobrio, più leggero, molto più vaporoso, verrebbe da dire, lo spettacolo che offre il gentil sesso è certamente più provocante, più coinvolgente.
risveglioLa primavera è tutto questo, ma anche una maggiore predisposizione personale ai contatti umani, a guardare con occhi diversi il proprio compagno/compagna che fino a qualche giorno prima circolava  imbacuccata/o anche in casa, è la voglia di sentirsi vivo e di farlo sentire a che ci vive accanto, insomma è la stagione dell’amore, non c’è che dire.

E proprio perché è la stagione dell’amore, ed è noto a tutti, che vi è un coinvolgimento maggiore in tutte le azioni che si compiono quando si hanno rapporti con l’altro sesso, anche se solo di lavoro o di conoscenza.  Le sensazioni sono diverse, gli sguardi lasciano spesso intendere ciò che in una qualunque altra occasione o momento dell’anno  non avrebbero fatto intravedere, si aprono nuovi orizzonti, per cui la primavera è anche la stagione durante la quale è più probabile instaurare un rapporto extraconiugale.  E questo accade in particolar modo nell’ambiente di lavoro, dove per la prima volta si vedono i propri colleghi con occhi diversi,  colleghi/colleghe che ricambiano sguardi come prima non era mai accaduto, insomma, tanto per dirla tutta, è il risveglio dei sensi che erano andati in letargo.

Del resto, l’uomo è un animale al pari delle altre specie animali, e la primavera ha su di lui lo stesso effetto che ha sugli altri esseri viventi. Sono i sensi che si risvegliano,  anche grazie al sole e al maggior numero di ore di luce che favorisce una maggior produzione di serotonina, la molecola del buonumore  e dell’energia, mentre  cala nell’organismo la presenza della melatonina, la molecola del sonno. Quindi si è più vigili, più attenti, si pone più attenzione a certi particolari che prima passavano del tutto inosservati. Il risveglio della naturaUna camicetta  con scollatura generosa, un orecchino particolare, una gonna più corta che finalmente ha preso il posto dei pantaloni, sono tutte cose che  vengono viste e avvertite con occhi diversi e che stimolano il desiderio che era rimasto sepolto sotto le coperte.
E’ la natura che torna alla vita, e per tale si intende proprio una vita completa, in tutti i sensi, una vita che vorrà essere vissuta nel migliore dei modi possibili, all’aperto come sotto le lenzuola, senza finalmente il peso soffocante delle coperte da dover sopportare. E’  semplicemente la primavera, che si vorrebbe non finisse mai.

Leggi anche

Seguici