Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Mastoplastica additiva: il lipofilling è sicuro?

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Si chiama lipofilling, la tecnica per aumentare le dimensioni del seno usando il proprio grasso corporeo. Ultimamente le richieste sono aumentate, anche in seguito allo scandalo delle protesi Pip. Gli esperti però avvertono, il lipofilling non è esente da rischi. Bisogna fare molta attenzione prima di sottoporsi ...

di Raffaela

06 Marzo 2012





Si chiama lipofilling, la tecnica per aumentare le dimensioni del seno usando il proprio grasso corporeo. Ultimamente le richieste sono aumentate, anche in seguito allo scandalo delle protesi Pip. Gli esperti però avvertono, il lipofilling non è esente da rischi.

Bisogna fare molta attenzione prima di sottoporsi a questa procedura e non si deve dare per scontato che sia più sicura delle protesi al silicone di buona qualità. Egidio Riggio, specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva, estetica e microchirurgia presso l’Istituto Nazionale Tumori di Milano, spiega quale sia il vero problema legato alla tecnica del lipofilling:

Molte donne sane potrebbero avere alcune cellule tumorali dormienti, ancora non invasive, che magari rimangono tali per anni o per sempre, oppure no”.



Non a caso negli Usa la pratica è quella di usare il lipofilling per quelle donne già operate di tumore al seno, ma la quantità di grasso da poter inserire non supera, solitamente, i 100-200 cc. I rischi derivanti dal lipofilling sono vari, ad esempio formazione di cisti e granulomi, ma ci sono ancora molti studi da dover fare in merito.

Il Prof Riggio, infatti dichiara:

I rischi potenziali sono di due tipi, quelli benigni, noti da tempo ai chirurghi e proporzionali alla quantità di grasso inserito e alla zona del seno da riempire che se sbagliata può produrre cisti, granulomi, macrocalcificazioni e deformazione. E poi ci sono rischi sconosciuti, ovvero non ancora studiati, che concernono però quei lipofillings dove si concentrano volutamente fattori di crescita e cellule staminali potenziate. Ma le staminali adulte presenti nel grasso rappresentano solo l’1-5% del totale e non ci sono studi scientifici seri, in grado di rassicurare sulla possibilità che queste cellule stimolino anche la crescita dei tumori negli anni successivi”.

Ecco perché è fondamentale scegliere attentamente e con l’indispensabile aiuto del medico, la tecnica migliore per aumentare il proprio seno. Riggio afferma:

È importante mantener fede a un principio ideale di salute della donna in ogni operazione al seno eseguita. selezionando la tecnica chirurgica meno invasiva e impiantando il materiale più sicuro, senza lasciarsi corrompere dalle mode passeggere e dai facili guadagni che possono girare rovinosamente nel mondo della medicina e della chirurgia estetica”.

Leggi anche

Seguici