Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Pressione: va misurata su entrambe le braccia

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La pressione sanguigna è la forza con cui il sangue, pompato dal cuore, preme contro le pareti delle arterie. La misurazione della pressione è uno di quei semplici esami che possono fornire importanti indicazioni sul nostro stato di salute. Ma, a differenza di quanto avviene comunemente, la ...

di Daniela Bella

30 Gennaio 2012





La pressione sanguigna è la forza con cui il sangue, pompato dal cuore, preme contro le pareti delle arterie.

La misurazione della pressione è uno di quei semplici esami che possono fornire importanti indicazioni sul nostro stato di salute. Ma, a differenza di quanto avviene comunemente, la misurazione andrebbe effettuata su entrambe le braccia.

A sostenerloo è stato uno studio condotto dai ricercatori del Peninsula College of Medicine and Dentistry della Exeter University, diretto dal dottor Christopher Clark e pubblicato sulla rivista “The Lancet“.



A quanto pare, infatti, una differenza di pressione sistolica tra il braccio destro e quello sinistro pari a 15 millimetri di mercurio potrebbe essere indice di maggiore predisposizione a rischi cardio-vascolari.

I ricercatori, dopo aver analizzati 28 studi precedenti, hanno spiegato che questo fenomeno è dovuto al restringimento e l’indurimento delle arterie.

Questo, dunque, raddoppierebbe il rischio di malattie vascolari periferiche e aumenterebbe anche quello di malattie cerebrovascolari, riducendo l’afflusso di sangue al cervello con il rischio di sviluppare ictus.

Per tal ragione, quindi, sarebbe opportuno e importante effettuare il controllo della pressione (anche da casa) misurandola su entrambe le braccia.

Leggi anche

Seguici