Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Dolori mestruali, quali rimedi?

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); I dolori mestruali: fastidiosi, puntuali come un orologio svizzero, ogni donna, purtroppo, è costretta a conviverci. E’ vero che ogni donna reagisce alle mestruazioni a proprio modo, quindi possiamo dire che ogni donna ha le proprie sintomatologie, ma in genere il dolore, chi più chi meno, è ...

di Daniela Bella

28 Gennaio 2012





I dolori mestruali: fastidiosi, puntuali come un orologio svizzero, ogni donna, purtroppo, è costretta a conviverci.

E’ vero che ogni donna reagisce alle mestruazioni a proprio modo, quindi possiamo dire che ogni donna ha le proprie sintomatologie, ma in genere il dolore, chi più chi meno, è quello che accomuna un po’ tutte.

I disturbi sono presenti solo nei primi giorni delle mestruazioni, ma possono essere così forti e persistenti da interferire pesantemente con la normale vita quotidiana, tanto da essere tra le più comuni cause di assenze scolastiche o lavorative.

E’ anche vero che che esistono alcuni rimedi, benchè non tutti siano efficaci allo stesso modo, ma di certo possono venirci incontro. Conosciamoli meglio.

In primis si cerca di ricorrere a dei farmaci volti ad alleviare il dolore, facenti parte dei FANS, una classe di farmaci dall’effetto anti-infiammatorio, analgesico e antipiretico, disponibile in numerose formulazioni e comunemente usata anche in automedicazione per il trattamento della dismenorrea primaria.

Nel caso non vi siano controindicazioni all’uso della pillola anticoncezionale, inoltre, questa si rivela spesso efficace nel ridurre la severità dei crampi mestruali, grazie alla capacità di inibire l’ovulazione e diminuire la contrattilità uterina.

Ma piuttosto che ricorrere ai farmaci, che spesso possono avere le loro controindicazioni, vediamo di far ricorso anche a dei rimedi naturali.

In primo luogo segnaliamo un bel bagno caldo, una borsa dell’acqua calda poggiata sull’addome, bevande calde, come thè o tisane: il calore, infatti, il più delle volte rappresenta un validissimo aiuto contro i dolori mestruali.



A questo, poi, si possono aggiungere dei massaggi circolari e delicati al basso ventre.

Da non sottovalutare l’attività fisica che, contrariamente a quanto si credeva, puà aiutare a combattere i dolori mestruali. Questo perchè svolgere un’attività fisica regolare influenza positivamente la circolazione sanguigna, l’ossigenazione dei tessuti, il tono della muscolatura e contrasta la rigidità articolare.

Per questo motivo contribuisce ad alleviare le tensioni, i dolori e i crampi.  Inoltre, il movimento favorisce il rilascio di endorfine, sostanze naturali ad azione antidolorifica, che diminuiscono durante la fase pre-mestruale.

Un altro rimedio può essere l’agopuntura, un trattamento accettabile e sicuro che può migliorare lo stato d’animo della donna, ma gli studi effettuati sono limitati, di bassa qualità metodologica e, di conseguenza, non esistono prove di efficacia.

E ancora. La psicoterapia può essere un altro valido rimedio, poichè  le terapie comportamentali assumono che fattori psicologici (la mente) e ambientali interagiscono con i processi fisici (il corpo) e li influenzano.

Lo stress, per esempio, può influenzare il dolore. Le terapie comportamentali si concentrano sui sintomi fisici e psicologici piuttosto che sulle soluzioni mediche. Un esempio di terapia comportamentale utilizza tecniche di rilassamento per aiutare la donna ad affrontare i crampi nel periodo doloroso.

Tra gli integratori più popolari contro i dolori mestruali, invece, ci sono magnesio, omega-3, vitamina E, zinco e vitamina B1.

In ogni caso, se il dolore e il fastidio è davvero forte e insopportabile, ricordatevi sempre di consultarvi con il vostro medico, che vi darà sicuramente utili consigli che fanno al caso vostro.

Leggi anche

Seguici